come si fa l'analisi di un romanzo o racconto

Come si fa l’analisi di un romanzo o in generale di un testo letterario come ad esempio un racconto? Segui la scheda che ti proponiamo, ti aiuterà a comprendere, analizzare e ricordare meglio il testo letto e le sue caratteristiche.

Indicazioni bibliografiche

  • Autore (brevi notizie relative alla vita, alle opere principali, all’epoca storica in cui è vissuto)
  • Titolo (ed eventuale sottotitolo)
  • Casa editrice
  • Luogo e data di pubblicazione dell’edizione consultata e della prima edizione
  • (eventuali) Traduttore e Curatore

Il genere

Indica se si tratta di un romanzo d’avventura, storico, sociale, psicologico, fantastico, giallo, horror, di fantascienza

La trama

Ricostruisci brevemente la trama indicando:

  • la situazione iniziale
  • gli avvenimenti principali
  • la situazione finale

I personaggi

  • Personaggi principali
  • Personaggi secondari
  • Protagonista (aspetto fisico, età, condizione sociale, carattere, idee)
  • Antagonista
  • Aiutante (indicando se, nel corso della narrazione, i rapporti tra i personaggi rimangono immutati oppure cambiano).

Il tempo della storia

  • Quando si svolge la vicenda (epoca storica, reale, fantastica, immaginaria)
  • In quale arco di tempo si svolge la vicenda
  • Per quanto riguarda l’ordine temporale del romanzo (o del racconto) indica se la narrazione procede secondo un ordine cronologico oppure secondo un ordine artificiale, iniziando a narrare i fatti da un qualsiasi momento della vicenda.

Lo spazio

Dove si svolge la vicenda: specifica se nel medesimo luogo o in luoghi diversi, se i luoghi sono reali, immaginari, verosimili, fantastici, aperti, chiusi.

Il narratore

Indica se il narratore è:

  • interno quando è uno dei personaggi del romanzo o del racconto, che racconta i fatti ai quali prende parte come protagonista, come personaggio secondario o come testimone, narrando i fatti in prima o terza persona
  • esterno quando è estraneo alla vicenda che narra sempre in terza persona

e definisci la focalizzazione o punto di vista del narratore.

Cosa ha voluto comunicare l’autore

Specifica se l’autore nel suo romanzo o racconto ha voluto soprattutto:

  • esprimere le proprie idee in relazione a certe tematiche;
  • stimolare alla riflessione su determinati problemi;
  • criticare le idee di un periodo storico;
  • denunciare realtà sociali di miseria e di sfruttamento;
  • far divertire, offrire un momento di evasione;
  • trasmettere dei valori, come il senso dell’amicizia, dell’onestà, del dovere…
  • analizzare il carattere, gli stati d’animo, la psicologia dei personaggi.

Le scelte stilistico-espressive

Indica se il linguaggio è ricco, vivace, essenziale; se di registro alto, con termini ed espressioni di senso figurato; se di registro quotidiano, colloquiale; se predominano le sequenze narrative, descrittive, riflessive, dialogiche; se, di conseguenza, il ritmo narrativo è rapido o lento; se le parole o i pensieri dei personaggi sono riportati mediante la tecnica del discorso diretto, discorso indiretto, discorso indiretto libero, monologo interiore, flusso di coscienza.

Esprimi un tuo giudizio motivato sul romanzo o racconto

Puoi utilizzare la seguente traccia:

  • Complessivamente il romanzo (o il racconto) ti è sembrato interessante, avvincente oppure noioso, poco stimolante? Istruttivo oppure no? Di lettura facile o difficile?
  • Quali passi ti sono sembrati più interessanti? Quali, invece, meno interessanti?
  • Quale personaggio ti è piaciuto in modo particolare? Quale, invece, ti è piaciuto di meno?
  • Condividi il messaggio dell’autore?