Emma, di Jane Austen. Riassunto

Emma (1815) e Orgoglio e pregiudizio (1813) sono i capolavori della scrittrice Jane Austen (1775-1817).

Emma è diviso in tre parti: la prima e la seconda sono costituite da 18 capitoli, la terza da 19. I capitoli sono numerati e senza titolo.

Nella prima parte (capitoli 1-18) Emma, la figlia ventunenne del benestante signor Woodhouse, comincia a vivere la sua vita da adulta dopo il matrimonio della sua governante, Miss Taylor, con il vedovo Weston, e si dedica al compito di guidare e proteggere la giovane Harriet, figlia illegittima di genitori ignoti. Così le sconsiglia il matrimonio con il fattore Martin, ricco ma socialmente inadeguato, e la spinge piuttosto verso un “gentiluomo”, il reverendo Elton.

Il reverendo Elton, però, proprio in quanto “gentiluomo”, bada alle differenze sociali e si dichiara a Emma piuttosto che ad Harriet.

Nella seconda parte (capitoli 19-36) alcuni personaggi fanno la loro comparsa a Highbury: Frank Churchill, il figlio di Weston, che sembra molto attratto da Emma; Jane Fairfax, coetanea di Emma, bella, intelligente ed elegante, l’unica per cui la protagonista prova invidia.

La terza parte (capitoli 37-55) è incentrata sulla scoperta del fidanzamento segreto di Jane Fairfax e Frank Churchill, ironica catastrofe che porta tutto verso la conclusione.

La rivelazione di quest’ultima “verità” porta infatti alla luce l’amore di Harriet – che  Emma crede innamorata di Frank – per George Knightley, cognato di Emma.

In un susseguirsi di chiarimenti, Emma si scopre gelosa di George Knightley e da lui amata. Alla fine Harriet sposerà Martin ed Emma sposerà George Knightley.