Fossili cosa sono e come si formano

495
Fossili cosa sono e come si formano

I fossili sono resti pietrificati di piante e animali vissuti milioni di anni fa e conservati negli strati del terreno, nelle rocce e persino nel ghiaccio.

È considerato un fossile anche l’impronta lasciata da un animale o essere umano, che nel tempo si è pietrificata, è cioè diventata roccia.

La scienza che studia i fossili è la paleontologia. Attraverso i fossili i paleontologi ricostruiscono la storia dei primi esseri viventi e la loro evoluzione nel tempo. Sappiamo ad esempio che i dinosauri sono esistiti proprio grazie alla scoperta dei loro fossili.

Come si formano i fossili?

Solitamente si trasformano in fossile solo le parti dure dell’essere vivente: le nervature delle foglie, la corteccia e gli aghi delle piante, i gusci, i denti, le ossa e le corna degli animali.

Invece, la pelle, i muscoli e le interiora, cioè le parti molli, si decompongono perché aggredite dai batteri.

Come avviene il processo di fossilizzazione?

Il processo di fossilizzazione può avvenire in diversi modi.

La pietrificazione

In questo caso l’organismo vivente viene ricoperto da detriti e sostanze minerali fino a diventare una roccia.

Fossilizzazione in ambra

La fossilizzazione in ambra è un tipo di fossilizzazione che conserva l’organismo intero in tutte le sue parti. In questo caso piccoli insetti o vegetali rimangono imprigionati nella resina degli alberi, che nel corso di millenni fossilizza, trasformandosi in ambra.

Mummificazione

Il processo di mummificazione naturale avviene in ambienti molto aridi, sia caldi sia freddi. Questo processo permette la conservazione anche di parti molli, come la pelle. Perché si verifichi la mummificazione è necessaria una rapida disidratazione (perdita dell’acqua contenuta in un corpo): in questo modo il corpo non si decompone.

Che cosa sono i fossili guida?

Un tipo particolare di fossili sono i fossili guida, che i paleontologi usano per datare le rocce. Tra i fossili guida più conosciuti ci sono:

Trilobiti, cioè invertebrati marini dal corpo diviso in tre lobi (cioè parti). Appartengono all’era paleozoica.

Ammoniti, conchiglie a spirale di dimensioni variabili. Appartengono all’era mesozoica.

Microfossili, come i Foraminiferi. Appartengono all’era cenozoica.