Il regno delle piante cosa comprende, classificazione

186
Il regno delle piante

Il regno delle piante cosa comprende? quali sono le caratteristiche che accomunano tutte le piante? come si classificano le piante?

Continua a leggere e troverai tutte le informazioni e i contenuti necessari per la tua ricerca sulle piante o per un riassunto o per organizzare il tuo studio o il ripasso per l’interrogazione.

Il regno delle piante cosa comprende?

Il regno delle piante, anche detto regno vegetale, comprende circa 350 mila specie di organismi viventi.

Appartengono a questo regno le alghe rosse, alghe brune e le alghe verdi; i muschi, le erbe, gli alberi e tutti i vegetali che formano prati, boschi e foreste.

Quali sono le caratteristiche che accomuna tutte le piante?

Il regno vegetale è costituito da esseri viventi: autotrofi (riescono cioè a produrre da sole il loro nutrimento, attraverso la fotosintesi); pluricellulari, formati da cellule eucariote, cioè cellule particolarmente evolute, dotate di un vero e proprio nucleo.

Come si nutrono?

Le piante producono da sé il proprio nutrimento (per questa proprietà le piante sono dette organismi autotrofi) attraverso un processo chiamato fotosintesi clorofilliana.

Come avviene la fotosintesi clorofilliana

La clorofilla presente nelle foglie attira la luce del Sole che trasforma l’anidride carbonica assorbita dagli stomi (i piccoli fori sulla superficie della foglia) e la linfa grezza (acqua e sali minerali) in linfa elaborata e ossigeno.

La linfa elaborata, attraverso i canali linfatici, si distribuisce poi in tutta la pianta e la nutre. L’ossigeno prodotto dalla fotosintesi esce invece dagli stomi delle foglie e si libera nell’aria e sarà utilizzato dagli altri esseri viventi per respirare. Per questo le piante sono importanti per la vita del pianeta.

Questa capacità delle piante di produrre da sole le sostanze nutritive di cui hanno bisogno per vivere costituisce la principale differenza tra piante e animali.

Come respirano?

Le piante, come tutti gli esseri viventi, respirano giorno e notte.

Di giorno, grazie alla luce del Sole, le piante, attraverso il processo di fotosintesi, producono ossigeno e consumano anidride carbonica.

Di notte, le piante consumano ossigeno e liberano anidride carbonica e vapore acqueo.

Complessivamente l’ossigeno prodotto è più di quello consumato e l’anidride carbonica consumata è più di quella prodotta.

La classificazione delle piante

Il regno delle piante è molto vario per questo i botanici hanno deciso di classificare le piante in base al modo di riprodursi. Hanno quindi individuato due grandi gruppi: piante semplici e piante complesse.

Le piante semplici, cioè muschi, alghe e felci, si riproducono attraverso le spore. Le spore, disperse nel terreno o nell’acqua, danno origine a una nuova pianta, simile a quella da cui provengono.

Le piante complesse, cioè la maggior parte delle piante, si riproducono invece attraverso i semi.

Ti potrebbero interessare anche:

Piante semplici: alghe, muschi e felci.

Piante complesse: angiosperme e gimnosperme.