soggetto

Il soggetto spiega di chi si parla nella frase. Concorda con il predicato in genere e numero.

Generalmente si trova all’inizio della frase, ma può avere posizioni diverse. Nelle frasi con il verbo di forma attiva il soggetto compie l’azione (Il gatto insegue il topo); nelle frasi con il verbo di forma passiva la subisce (Il gatto è inseguito dal cane).

Inoltre ricorda che:

  • un verbo può avere più soggetti: Il gatto e la gatta inseguono i topi;
  • più verbi possono avere un solo soggetto: Il gatto insegue e mangia i topi;
  • un soggetto formato da un nome collettivo richiede il predicato al singolare: Una folla di turisti faceva la coda davanti al museo;
  • soggetti collegati dalle congiunzioni disgiuntive (o, oppure) o dalle correlative (oo) concordano con il predicato al singolare; infatti uno solo dei due compie l’azione: Mi aiuterà Alessandro o Mauro; O Angela o Manuela ti accompagnerà.

Quali parole possono svolgere la funzione di soggetto

Di solito il soggetto di una frase è un sostantivo, cioè un nome. Tuttavia, può trattarsi di:

  • un pronome: Essi non verranno;
  • verbo: Cantare è la mia grande passione ;
  • aggettivo: l’importante è vincere;
  • avverbio: Il troppo storpia;
  • un’intera frase: Dire la verità giova a tutti.

La posizione nella frase

Generalmente il soggetto si colloca prima del verbo, cioè del predicato, ma può trovarsi anche dopo. In particolare:

  • quando si vuole mettere in evidenza il soggetto: Si sente la sua voce. Questa posizione sottolinea il fatto che è proprio la sua voce quella che si sente;
  • nelle proposizioni interrogative: Dov’è Marco?;
  • nelle frasi interposte ai discorsi diretti: «Mi puoi portare un bicchiere d’acqua?» – chiese Maria alla mamma – «Ho tanta sete»;
  • in diverse espressioni, come: Fa freddo; Sono le sei; Cade la neve ecc.

Il soggetto sottinteso

È sottinteso quando non è espresso e quindi va individuato in base a quanto detto nel contesto della frase.

Vengo con voi (soggetto sottinteso io).
Sono partiti ieri (essi).

La proposizione (la frase), in questo caso, si dice ellittica del soggetto.

In particolare, di solito, il soggetto non si esprime:

  • quando è costituito da un pronome personale di 1° o 2° persona singolare e plurale: Sto bene (sottinteso io); Venite con noi (sottinteso voi);
  • quando il verbo è all’imperativo: Parla piano (sottinteso tu);
  • con i verbi impersonali: Nevica; Va bene così.
  • quando lo si può facilmente intuire in base a ciò che lo precede nel testo: Marta non mi ha risposto, forse (sottinteso Marta) non mi ha sentito;
  • in alcune locuzioni: E così sia.