Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci significato

13084
Uomo vitruviano di Leonardo da Vinci
Leonardo da Vinci, L'uomo vitruviano, 1490. Conservato nel Gabinetto dei Disegni e delle Stampe, presso le Gallerie dell'Accademia di Venezia

L’Uomo Vitruviano è la rappresentazione dell’uomo ideale tracciata da Leonardo da Vinci, il grande genio del Rinascimento.

Leonardo realizzò il disegno nel 1490 con inchiostro su carta (34,3 cm x 24,5 cm), riprendendo il testo del III libro De architectura di Vitruvio, architetto romano del I secolo a.C. che aveva costruito macchine da guerra per Giulio Cesare e Ottaviano  Augusto.

Leonardo da Vinci Uomo Vitruviano descrizione

L’uomo in piedi, con le braccia e le gambe allargate, si iscrive in modo perfetto nel cerchio e nel quadrato. Si tratta di figure geometriche considerate perfette dal filosofo greco Platone perché alludono rispettivamente alla dimensione divina e a quella terrena.

Il centro di entrambe le figure coincide con le parti centrali del corpo umano: l’ombelico e la zona dei genitali. In accordo con la concezione filosofica neoplatonica, l’uomo è così il centro dell’universo che lo circonda.

L’architetto Vitruvio diceva che la natura ha composto il corpo dell’uomo in modo tale che il viso corrisponde a un decimo dell’altezza del corpo. La stessa proporzione si presenta nella mano aperta, dalla base al dito medio. L’altezza del viso si divide a sua volta in tre parti uguali: dal mento alla base delle narici; dal naso fino al punto d’incontro con le sopracciglia; da queste alla radice dei capelli. Il piede è la sesta parte dell’altezza del corpo. Il corpo umano ha inoltre un centro che corrisponde all’ombelico. Se, infatti, “si collocasse supino un uomo colle mani e i piedi aperti e si metesse il centro del compasso nell’ombelico, descrivendo una circonferenza si toccherebbero le dita delle mani e dei piedi”.

Ma non basta: oltre lo schema del cerchio, nel corpo si troverà anche la figura del quadrato. E nella geometria piana, cerchio e quadrato rappresentano la perfezione.

Uomo Vitruviano dove si trova

Il disegno è conservato dal 1822 nel Gabinetto dei Disegni e delle Stampe, presso le Gallerie dell’Accademia di Venezia. Il governo austriaco infatti lo acquistò, insieme ad altri disegni di Leonardo, dagli eredi del collezionista Giuseppe Bossi, pittore e scrittore italiano, e decise di assegnarli all’Accademia delle Belle Arti di Venezia fondata pochi anni prima (1807).

L’Uomo Vitruviano è visibile al pubblico solo in rare occasioni a tutela della sua integrità.

Una curiosità: l’Uomo Vitruviano, fu riprodotto sulle prime sonde spaziali, nel caso che esseri di altri mondi potessero vedere come sono fatti gli abitanti della Terra.