Lucia Mondella, Promessi Sposi, descrizione

1977
lucia mondella

Lucia Mondella, personaggio dei Promessi Sposi di Alessandro Manzoni.

Di umili origini, cresciuta con la madre Agnese, si guadagna da vivere lavorando in una finlanda. È fidanzata con Renzo Tramaglino, di cui è innamorata. Come Renzo è orfana di padre.

La si incontra per la prima volta nel secondo capitolo del romanzo vestita da sposa, pronta a unirsi in matrimonio con il suo Renzo. Ma, per un capriccio dell’arrogante signorotto don Rodrigo, è costretta a rinunciare alle nozze e ad abbandonare il suo paese.

Si rifugia con la madre in un convento di Monza. Da qui, per colpa di Gertrude, la badessa del convento alla quale è stata affidata, viene rapita dai bravi dell’Innominato. Durante la notte che trascorre nel suo castello fa un voto dove promette di non sposare più Renzo. Ma durante quella stessa notte il suo rapitore si converte e lei è salva.

Resta poi per qualche tempo nella casa di donna Prassede e don Ferrante; in seguito è colpita dalla peste, e Renzo la ritrova convalescente nel lazzaretto. Solo per l’intervento di padre Cristoforo ottiene che rinunci al voto di castità che aveva pronunciato nella terribile notte trascorsa al castello dell’Innominato. I due giovani possono finalmente sposarsi.

Il rossore che compare più volte sul volto di Lucia Mondella ne sottolinea la purezza, la mancanza di malizia. È molto religiosa, convinta che i mali non si possono evitare, tuttavia possono essere superati se ci si abbandona alla Provvidenza.

Figura semplice e delicata, umile e riservata, di modesta bellezza – la descrive l’autore – ma con una luce di interiore serenità, che mette a disagio l’interlocutore. Sia la monaca di Monza che l’Innominato, infatti, provano grande turbamento al cospetto di Lucia, che sembra risvegliare rimorsi da tempo soffocati.

Sorretta da una fede semplice ma profonda, è tra i personaggi più discussi dai critici, i quali spesso si rammaricano di non trovare in lei i sentimenti di un amore fatto di passionalità.

A differenza di Renzo, Lucia non è soggetta a evoluzione, la sua funzione nel romanzo è quella di modificare gli altri: il suo dolore, per esempio, toccherà il cuore dell’Innominato.

Ti potrebbe interessare:

Personaggi dei Promessi Sposi descrizione