Un'immagine del relitto del Titanic
Un'immagine del relitto del Titanic

Il 10 aprile del 1912, il transatlantico Titanic salpa dal porto di Southampton (Regno Unito), per il suo viaggio inaugurale con destinazione New York.

Il Titanic era il transatlantico più grosso e più lussuoso fino ad allora realizzato, un esempio della tecnologia navale più all’avanguardia a quei tempi, considerato da tutti “praticamente inaffondabile”. E invece, a causa di una collisione con un iceberg, avvenuta nella notte tra il 14 e il 15 aprile, affonda nelle gelide acque dell’Oceano Atlantico, dopo aver percorso circa i due terzi della rotta totale.

Dei 2233 passeggeri imbarcati (compresi gli 800 uomini dell’equipaggio) solo 706 persone riuscirono a salvarsi.

Nel 2012, in occasione del centenario, il relitto del Titanic, che si trova a circa 4000 metri di profondità al largo di Terranova (un’isola situata di fronte alla costa orientale del Canada) è stato inserito nella Convenzione dell’Unesco per la protezione del patrimonio culturale subacqueo.