Lo zar Nicola II Romanov e la sua famiglia

925
Lo zar Nicola II Romanov e la sua famiglia

La foto (1914 circa) mostra lo zar Nicola II Romanov e la sua famiglia.

Al centro, seduti, lo zar Nicola II e la zarina Alessandra Feodorovna, sua consorte. Intorno a loro, in senso orario, Alessio, unico figlio maschio; Maria, Olga, Tatiana e Anastasia.

I componenti della famiglia imperiale russa, insieme a quattro dei loro servitori, furono giustiziati il 16 luglio 1918; i loro corpi fatti a pezzi, bruciati e sepolti in una cava.

In un primo tempo i sovietici dichiararono di aver ucciso unicamente lo zar durante un suo tentativo di fuga; questo portò molti a speculare sulla fine dei suoi discendenti diretti, con un elenco cospicuo di persone che nel corso del 1900 dichiararono di essere gli eredi legittimi dell’ultimo Romanov a sedere sul trono russo.

Nel 1979 fu identificato il luogo della sepoltura e furono ritrovati (ma non riesumati) i resti di 9 corpi; si trattatava di 4 servitori e 5 componenti della famiglia reale, lasciando irrisolto il mistero di 2 figli (Alessio e una delle figlie più giovani).

Nel 1990 l’esame del Dna dette certezza dell’identità dei 9 defunti; solo nel 2008 sono stati ritrovati e identificati anche i resti degli ultimi due eredi (sepolti in luogo diverso) chiudendo così la lunga vicenda dei Romanov.