L’alfabeto etrusco deriva dall’alfabeto greco arcaico degli Eubei, usato nell’isola di Ischia. Ma da esso gli Etruschi eliminarono le lettere “B” “D” “G” “O” e realizzarono simboli propri per esprimere i suoni “F” “Q” “S”.

Così l’alfabeto etrusco inizialmente composto da 26 segni si semplificò fino ad arrivare a 21-20 lettere, scritte da destra verso sinistra.

Parliamo della civiltà etrusca nell’eBook Riassunti di Storia – Volume 1