Dalai Lama chi è e come viene scelto

1939
Dalai Lama

Il Dalai Lama è il leader politico e spirituale del popolo tibetano, nonché la massima autorità  spirituale del Buddhismo tibetano.

Le parole Dalai e Lama sono normalmente tradotte come “Oceano di Saggezza”.

Come si sceglie il Dalai Lama?

Secondo le credenze del Buddhismo tibetano egli è la reincarnazione diretta dei suoi predecessori, in una catena ininterrotta che si mantiene da secoli.

Il nuovo Dalai Lama è quindi scelto tra i bambini nati nel periodo immediatamente successivo alla morte del precedente, mediante una procedura molto complessa e ritualizzata volta a rassicurare che si trovi in effetti il bambino, e quindi l’anima giusta.

La questione è tanto più importante per i fedeli perché a loro volta tutti i Dalai Lama sono considerati la reincarnazione di Avalokitesvara, uno dei più importanti bodhisattva (figura a metà strada tra il santo e la divintà) della tradizione buddhista, guida degli uomini alla salvezza.

Chi è l’attuale Dalai Lama?

L’attuale Dalai Lama è Tenzin Gyatso, il 14° a rivestire tale carica.

Nato nel 1935, nel 1940 è stato incoronato a rivestire tale carica. È residente in esilio in India dal 1959, allorché fuggì dalla sua residenza, il Potala, in seguito all’occupazione cinese del Tibet.

Ha ricevuto il Premio Nobel per la pace nel 1989, per la sua instancabile ricerca di una soluzione pacifica alla “questione tibetana“.

Nel 2007 Il Congresso americano gli ha invece conferito la Medaglia della Libertà.

Nel 2011 ha deciso di separare la funzione religiosa da quella politica e ha nominato Lobsang Sangay guida del governo tibetano in esilio.