Il cervello umano spiegazione semplice

1867
il cervello umano

Il cervello è l’organo più complesso del corpo umano e pesa in media 1200 grammi. È costituito da circa 100 miliardi di neuroni. Ognuno di essi è in collegamento con altri 100 mila neuroni.

Il cervello umano è composto da:

un emisfero destro che controlla la parte sinistra del corpo e le emozioni;

un emisfero sinistro che regola la parte destra del corpo ed è responsabile del ragionamento, del calcolo e del linguaggio.

Gli emisferi destro e sinistro comunicano tra di loro tramite il corpo calloso, una striscia di fibre nerovose.

La zona più esterna del cervello è detta corteccia cerebrale, chiamata anche sostanza grigia.

La corteccia cerebrale o sostanza grigia coordina le attività specifiche come il pensiero, il linguaggio, la memoria e la concentrazione. Più precisamente, la corteccia cerebrale è suddivisa in lobi cerebrali che ospitano diverse funzioni intellettive e sensitive:

il lobo frontale è la sede delle funzioni intellettive superiori e dei ragionamenti complessi; in esso nascono le idee e i pensieri;

nel lobo parietale c’è l’area sensitiva, che ci informa delle caratteristiche di un oggetto e se è caldo o freddo, e l’area motoria, che trasforma le idee di movimento in azioni attivando le regioni corporee corrispondenti;

il lobo occipitale è la sede dell’area visiva, cui giungono preziose informazioni relative soprattutto allo spazio;

nel lobo temporale, infine, c’è l’area uditiva, che raccoglie le percezioni del canale uditivo.

La parte più interna del cervello è detta sostanza bianca. Nella sostanza bianca vi sono dei nuclei di sostanza grigia, detti nuclei di base (fra cui il talamo), che regolano il comportamento della vita istintiva (sonno, fame, ecc.) ed emotiva (pianto, riso, paura, ecc.).

Il cervello consuma più ossigeno e più zucchero di qualsiasi altro organo. Al cervello è inviato dal cuore 1/5 del sangue, che porta il 20% dell’ossigeno disponibile.