intolleranza al lattosio

L’intolleranza al lattosio è l’incapacità di digerire correttamente lo zucchero principale del latte (il lattosio).

Nelle persone intolleranti al lattosio, il problema inizia quando esso entra nell’intestino tenue. Per assorbire questo zucchero, le cellule devono produrre una proteina chiamata lattasi. La lattasi è un enzima che accelera le reazioni chimiche, in questo caso agendo sulla scissione del lattosio in zuccheri più piccoli.

Le persone intolleranti al lattosio producono quantità insufficienti di questo enzima; di conseguenza, non possono scindere il lattosio nell’intestino tenue.

Il lattosio passa quindi direttamente nell’intestino crasso, dove favorisce la fermentazione degli alimenti e la produzione di gas fonte di gonfiori e altri disturbi intestinali più o meno fastidiosi.

È dunque la quantità di lattasi prodotta dal nostro corpo che ci permette di goderci, o meno, un bicchiere di latte, un buon gelato, un pezzo di formaggio.

È possibile guarire dall’intolleranza al lattosio? No, ma si possono controllare i sintomi del disturbo adottando una dieta povera di latticini, oppure assumendo la lattasi in pillole, in modo da fornire artificialmente al corpo l’enzima di cui è carente per natura.