invenzioni di leonardo da vinci

Le invenzioni di Leonardo da Vinci sono innumerevoli. Esse aprirono la strada alla moderna tecnologia.

Progettò un po’ di tutto: macchine per produrre effetti teatrali; l’apparecchio per la misurazione del vento e dell’acqua; le bombarde, capaci di scagliare un gran numero di proiettili e di determinare con il fumo prodotto un enorme spavento tra i nemici; il sottomarino; il carro armato terrestre; la scavatrice per trincee; le chiuse per controllare e regolare il flusso dell’acqua dei fiumi e dei canali.

Leonardo nutriva una grande fiducia nelle possibilità dell’uomo. Tra gli innumerevoli appunti e bozzetti con cui ha riempito pagine e pagine di taccuini, si trovano anche i progetti di varie “macchine volanti”.

E così, osservando il volo degli uccelli e la forma delle loro ali, ma anche studiando le correnti d’aria, giunse anche a immaginare la possibilità del volo umano con macchine pesanti (quelli che noi oggi conosciamo come l’aereo e l’elicottero).

I suoi studi e le sue applicazioni del principio della resistenza dell’aria furono alla base, oltre che della vite aerea, anche del paracadute, progettato dal genio toscano come una struttura rigida di forma piramidale, rivestita di tela di lino inamidata per renderla compatta e impermeabile all’aria.

Leonardo però non è mai riuscito a volare, soprattutto a causa della mancanza di materiali abbastanza leggeri e robusti. I suoi progetti hanno comunque anticipato molte delle apparecchiature che vediamo in funzione oggi.

Tra le invenzioni di Leonardo da Vinci, c’è inoltre il progetto di una città in cui la circolazione delle merci e delle persone, dei pedoni e dei  mezzi pesanti potesse avvenire su strade poste a diversi livelli: idea veramente avveniristica che ha trovato applicazione solo molti secoli più tardi.

Ti potrebbe interessare anche:

Leonardo da Vinci: vita, opere e pensiero.