Parigi val bene una messa: perché si dice?

1935
parigi val bene una messa
Enrico IV di Francia

Parigi val bene una messa è il detto con cui si intende dire che vale la pena di sacrificare qualcosa per ottenere un risultato importante.

Questo modo di dire ha un’origine storica.

La sua origine risale a un episodio di fine Cinquecento. In questo periodo le guerre di religione lacerano l’Europa e la Francia è devastata da scontri sanguinosi per la successione al trono.

I due principali pretendenti sono Enrico di Navarra (1553-1610), di religione protestante, ed Enrico di Guisa (1550-1558), che guida lo schieramento cattolico.

È Enrico di Navarra a prevalere, ma per poter entrare a Parigi ed essere incoronato re abiura il protestantesimo e, il 25 luglio 1593 nella basilica di Saint-Denis, si converte alla religione cattolica.

In quell’occasione si dice abbia pronunciato la frase: «Parigi val bene una messa». Rimasta famosa, è pronunciata ancora oggi, soprattutto quando vogliamo giustificare un compromesso in vista di un utile!