pendolo di foucault

Il pendolo di Foucault prende il nome dal fisico francese Léon Foucault (1819-1868). Egli nel 1851 dimostrò con il suo pendolo che la Terra ruota su se stessa.

L’esperimento di Foucault

L’esperimento fu molto semplice. Léon Foucault sospese alla sommità della cupola del Panthéon di Parigi un pendolo costituito da una pesante sfera di 28 chili appesa a un filo molto lungo (67 metri).

La sfera era dotata di una punta che a ogni oscillazione scavava un solco sulla sabbia cosparsa sul pavimento.

La fisica insegna che le oscillazioni di un pendolo avvengono sempre su uno stesso piano, ma il pendolo di Foucault, una volta messo in movimento, andava segnando sulla sabbia delle tracce che si spostavano gradualmente formando diametri di una circonferenza.

Non potendo essere il piano di oscillazione del pendolo a spostarsi, Foucault dedusse che era il pavimento a muoversi sotto di esso, cioè era la Terra che ruotava.

L’effetto osservato da Foucault a Parigi è più pronunciato ai poli, dove la traccia dell’oscillazione del pendolo nelle 24 ore è una circonferenza completa, mentre all’equatore non si osserva alcuna deviazione.