Australopitechi: chi sono, caratteristiche
Australopitechi: chi sono, caratteristiche

Gli Australopitechi sono Ominidi vissuti circa 4 milioni di anni fa in Africa, dove gli studiosi ritengono sia iniziata l’ominazione.

Il nome Australopiteco deriva dal latino “australis”, che vuol dire “nativo dell’emisfero australe” (meridionale) e dal greco “pithekos” che vuol dire “scimmia”, quindi “scimmia nativa del Sud”.

Gli Australopitechi camminavano perfettamente eretti; avevano una forte dentatura; abili arrampicatori; cervello poco sviluppato e fronte bassa; nell’aspetto, erano simili alle scimmie. Si nutrivano di erba, frutti selvatici, semi, bacche, radici.

L’Australopiteco non è un antenato dell’uomo. Infatti, a un certo punto, gli Ominidi si scissero in Australopitechi, poi estinti circa 2 milioni di anni fa, e in Homo. Questi ultimi hanno continuato la loro evoluzione fino all’Homo sapiens sapiens in tutto simile all’uomo di oggi.

Gli Australopitechi sono distinti in quattro specie diverse.

Australopithecus afarensis (dalla regione di Afar, in Etiopia), un ominide vissuto in Etiopia tra i 4 e i 3 milioni di anni fa. La dentatura evidenzia che l’Australopithecus afarensis fosse vegetariano. A questo genere appartiene Lucy.

Australopithecus africanus prese il posto dell’afarensis dopo che questi scomparve circa 3 milioni di anni fa. Pur presentando affinità con l’afarensis, l’africanus presenta un incremento del volume del cranio; una tendenza alla riduzione dei denti; un miglioramento delle strutture di deambulazione.

Dall’africanus discendono due nuove specie, l’Australopithecus boisei, in Africa orientale, e l’Australopithecus robustus, in Sudafrica. Sono specie molto simili per la loro corporatura massiccia. Vissero molto a lungo fino a 700 mila anni fa, ma si estinsero senza lasciare discendenti.

La differenza tra l’Australopithecus boisei e africanus sta nell’apparato masticatorio: denti, mandibole e muscoli masticatori del boisei erano molto più grandi perché si nutriva prevalentemente di semi, radici e altri vegetali.