Energia idroelettrica come si produce, i pro e i contro

1261
Energia idroelettrica

L’energia idroelettrica, chiamata anche energia idraulica o energia idrica, è una fonte di energia pulita e rinnovabile.

È generata dal movimento dell’acqua che scende a valle da un bacino posto in alto. La massa d’acqua, cadendo, produce energia cinetica che, grazie a una turbina e a un alternatore, viene poi trasformata in energia elettrica nelle centrali idroelettriche.

Come funziona una centrale idroelettrica

Le centrali idroelettriche sono situate in zone in cui vi è una notevole disponibilità di acqua, che viene raccolta in un bacino, trattenuta da una diga. Quando la diga viene aperta, l’acqua in movimento viene convogliata verso una turbina che aziona un generatore di corrente elettrica.

Pro e contro dell’energia idroelettrica

L’energia idroelettrica non produce rifiuti o inquinanti; ha un rendimento molto alto rispetto ad altre fonti rinnovabili; il sistema turbina-generatore può essere acceso e portato a pieno regime in tempi molto brevi.

D’altro canto, però, costruire una diga richiede ingenti risorse finanziarie e comporta modifiche radicali dell’ambiente.

La centrale idroelettrica infatti ha bisogno di occupare molto spazio e quindi può portare alla riduzione o alla scomparsa di habitat adatti alla vita degli animali o di aree agricole utilizzabili dall’uomo.

Inoltre la presenza della diga fa sì che i pesci non sono più liberi di nuotare liberamente in direzione del mare, con la conseguenza che anche la vita nell’acqua del fiume può ridursi notevolmente.

Le stesse dighe bloccano anche il trasporto di materiali solidi dei fiumi, come ghiaia e sabbia, alterando il riequilibrio naturale dell’erosione del mare lungo la costa, si può quindi dar luogo a fenomeni di erosione costiera.

La produzione di energia idrica nel mondo e in Italia

I Paesi che hanno produzione e consumi sensibili di energia idroelettrica sono: Stati Uniti d’America, Giappone, Cina, Svizzera, Paesi Scandinavi e pochi altri.

In Italia, attualmente, l’energia idroelettrica rappresenta circa il 14% del consumo totale, perché il consumo energetico è notevolmente aumentato in tutti i settori, mentre le possibilità di realizzare nuovi impianti idroelettrici sono ormai relativamente limitate.

Problemi legati all’aumento della produzione di energia idroelettrica

Un aumento della produzione mondiale di energia idroelettrica appare oggi piuttosto difficile. I Paesi fortemente industrializzati hanno quasi esaurito le risorse idriche convenientemente utilizzabili offerte dalla natura, mentre i Paesi in via di sviluppo, pur disponendo di risorse potenziali, mancano delle strutture idonee a utilizzare localmente questa energia, che dovrebbe quindi essere trasportata.

Il problema del trasporto dell’energia, inoltre, non ha ancora trovato una soluzione soddisfacente, che assicuri il massimo rendimento con il minimo costo.

Per produrre energia idroelettrica possono essere utilizzati anche i movimenti delle acque del mare

Sempre per produrre energia idroelettrica possono essere utilizzati anche i movimenti delle acque del mare, come i movimenti delle onde, delle maree e delle correnti oceaniche.