la mia sera di giovanni pascoli

La mia sera di Giovanni Pascoli. Ve ne diamo il testo, la parafrasi, le figure retoriche, l'analisi e il commento.
La mia sera di Giovanni Pascoli: il testo
Il giorno fu pieno di lampi;
ma ora verranno le stelle,
le tacite stelle. Nei campi
c'è un breve gre gre di ranelle.
Le tremule foglie dei pioppi
trascorre una gioia leggiera.
Nel giorno, che lampi! che scoppi!
Che pace la sera!

Si devono aprire le stelle
nel cielo sì tenero e vi...

Caro amico di Studia Rapido, per continuare la lettura di questo articolo, registrati con la tua email.

REGISTRATI

Se sei già registrato inserisci la tua email e password qui sotto.

Grazie e buona lettura!