Una notte ai Musei dell’Università La Sapienza di Roma tra musica e spettacolo

L’Ateneo aderisce alla iniziativa “Musei in musica” promossa da Roma culture della Sovrintendenza capitolina dei beni culturali, con l’apertura serale straordinaria di nove musei dove si esibiranno dal vivo le orchestre MuSa della Sapienza.

147
Università la Sapienza di Roma

Per la notte dei musei a Roma, una serata in città universitaria dell’Università La Sapienza di Roma per scoprire la bellezza dei suoi musei accompagnata dalle musiche dal vivo delle orchestre musicali di MuSa (Musica Sapienza).

“Musei in musica” è la manifestazione promossa da Roma culture, Sovrintendenza capitolina ai beni culturali con il coordinamento organizzativo di Zètema Progetto cultura, alla quale Sapienza aderisce con l’apertura straordinaria serale di nove musei che offriranno gratuitamente al pubblico, tra le ore 20,00 e le ore 24,00, concerti di musica jazz, classica, etnica e corale a cura delle orchestre MuSa – Musica Sapienza, coordinate da Franco Piperno, direttore del Centro Sapienza Crea – Nuovo teatro ateneo.

Si inizia alle ore 20.00 al Museo dell’Arte classica, il maestro Francesco Vizioli dirigerà MuSa classica in un concerto dedicato a Prokof’ev, con brani tratti da Romeo e Giulietta, tra cui la celeberrima Danza dei cavalieri. Si prosegue poi con visite guidate dei musei, mostre, conferenze e esibizioni musicali all’interno dei musei di: Antichità etrusche e italiche, Arte classica, che ospiterà anche le attività offerte dal museo della Geografia, Chimica, Origini, Museo Laboratorio di Arte contemporanea, Scienze della terra, Storia della medicina e Vicino oriente Egitto e Mediterraneo.

Programma della serata

Museo delle Antichità Etrusche e Italiche

Mostra – Vulci. Il patrimonio disperso e ritrovato. Dalle ricerche ottocentesche al digitale

Attraverso importanti documenti d’archivio, grazie a reperti archeologici frutto di vecchi e nuovi scavi nelle necropoli o nell’area urbana della grande metropoli etrusca, e con l’ausilio delle più moderne tecnologie digitali di realtà virtuale, il visitatore potrà ripercorrere la travagliata storia delle ricerche archeologiche avvenute nel sito fino alle indagini in corso che stanno finalmente scoprendo una delle più importanti metropoli etrusche dell’antichità.

Ore 20.00, 21.00, 22.00, 23.00 Visite guidate

Museo dell’Arte Classica

Concerto inaugurale: Prokof’ev con MuSa Classica, tra danza e teatroore 20.00 Sala Odeion

MuSa Classica, sotto la guida del suo direttore musicale Francesco Vizioli, propone una singolare Suite prokofieviana, tratta dalle musiche per il balletto Romeo e Giulietta: ai brani più noti, tra cui la celeberrima Danza dei Cavalieri, esempio mirabile di orchestrazione novecentesca di stampo raveliano, si aggiunge l’altrettanto famosa gavotta, il cui linguaggio musicale affettuosamente parodistico è, con minime differenze, presente sia nel balletto che nella Sinfonia Classica.

Note per gli dei e per gli uomini
Per questa speciale occasione il Museo accoglierà i visitatori proponendo il tema delle rappresentazioni relative alla musica nella scultura antica. Ore 22.30, 23.15 Visite guidate

Museo della Geografia

Ore 22.00 Carte che cantano. Un viaggio musicale tra cartografia, immagini e plastici 

A cura di Sandra Leonardi, Monica de Filpo, Benedetta Scavone. Al pianoforte Filiberto Ciaglia

Prendendo spunto dal patrimonio geodocumentale e cartografico del Museo della Geografia, si intraprende un viaggio, accompagnati dalle note del pianoforte, alla scoperta dei paesaggi raffigurati in carte, lastre fotografiche in vetro e plastici associando suoni, musica e canzoni

Museo di Chimica “Primo Levi”

Il Museo custodisce le principali apparecchiature dei laboratori chimici, come crioscopi, ebullioscopi e termometri, strumenti didattici, collezioni di sostanze chimiche, coloranti naturali e sintetici, apparecchiature per la misura della radioattività e le tavole di Von Schroeder relative ai primi impianti chimici.

Ore 21.30 Musica della tradizione popolare italiana e internazionale con EtnoMuSa

L’Orchestra EtnoMuSa, diretta da Letizia Aprile, eseguirà un programma di musiche popolari italiane (serenate e ballate) di tradizione orale italiana, musica klezmer, etnica e sociale di altri Paesi quali Iran, Spagna, Portogallo, Argentina e Stati uniti.

Ore 20.30 e 22.30 Visite guidate

Museo Laboratorio di Arte contemporanea (MLAC)

Ore 21.00 Concerto I solisti di MuSa Jazz

Francesco Grossi, sax. Alessio Durante, chitarra. Claudio Campa, basso. Mattia Pallante, batteria. Sonja Ilic, voce

Il gruppo musicale, derivazione della big band MuSa Jazz diretta da Silverio Cortesi, proporrà degli standard jazz. Come tradizione jazzistica, se fra il pubblico ci saranno dei musicisti, saranno invitati a esibirsi in jam session.

Mostra: Figurazione senza tempo Fabrizio Borelli / Contagion metafotografie 2013/2021 a cura di Maria Italia Zacheo

La mostra è promossa da Gn Media nell’ambito del Progetto Contagion. In mostra l’opera completa Contagion – serie 2013 e serie 2021 – di Fabrizio Borelli. Nel corso della serata sono previste visite guidate.

Museo delle Origini

Ore 21:00 Conferenza

Gobustan. Arte preistorica alle porte d’Europa

Un viaggio nell’arte rupestre preistorica in Azerbaijan. A cura di Dario Sigari, CNRS-Università di Toulouse. Ore 20:00; 22:00; 23:00 Visite guidate

Museo di Scienze della Terra

Mostra temporanea “Terra che sorpresa!”

Nella mostra saranno illustrati i principali concetti sulla formazione del pianeta Terra, l’origine e la classificazione delle meteoriti, l’origine dei minerali e delle rocce, i principali processi tettonici, la distribuzione degli elementi, la distribuzione e il funzionamento dei sistemi vulcanici, l’evoluzione della superficie terrestre, la comparsa e l’evoluzione delle forme di vita, i processi di fossilizzazione, i rischi e i pericoli geologici, l’uso delle fonti energetiche e la sostenibilità ambientale, l’evoluzione del concetto di museo scientifico dall’800 ai giorni nostri.

Ore 20.30 Concerto di musica Rock

I gruppi J.A.M.E.S. e Me.Go proporranno la performance “Rock tra le rocce” con musica rock inedita.

Visite guidate alla mostra “Terra che sorpresa!”. Le guide saranno a disposizione dei visitatori per l’intera durata dell’evento.

Museo di Storia della medicina

Un viaggio nel mondo della scienza medica per scoprire come dalle antiche pratiche rituali si è arrivati alla sperimentazione clinica, fino alle più recenti sfide della bio-medicina. Un percorso segnato dalle scoperte e dai progressi scientifici che hanno migliorato la qualità e la durata della vita.

Ore 20:00; 21:00; 22:00 Visite guidate

Museo del Vicino Oriente, Egitto e Mediterraneo

Attraverso i reperti ritrovati nelle Missioni della Sapienza, il percorso espositivo esplora l’articolato e differenziato percorso formativo della civiltà mediterranea, rintracciandone le più profonde radici fino alla nascita della città, all’invenzione della scrittura e, successivamente, dell’alfabeto, alla creazione delle più antiche istituzioni culturali umane: religione, potere, economia, storia, arte e letteratura riflessi attraverso la lente dell’archeologia con documenti e testimonianze.

Ore 22.30 MuSa Rock – MuSa Blues ‘unplugged’

Info:
Polo Museale Sapienza
T (+39) 06 49694318
[email protected]