Bacco e Arianna mito riassunto

279
Bacco e Arianna mito

Bacco e Arianna è tra i miti più conosciuti. Da questo mito poeti e pittori hanno tratto ispirazione per le loro opere.

Bacco e Arianna mito riassunto

Arianna, figlia di Minosse, il mitico re di Creta, e di Pasifae, e quindi sorellastra del Minotauro, si innamorò a prima vista di Teseo.

Pertanto, quando l’eroe entrò nel labirinto per affrontare il mostruoso Minotauro, Arianna gli diede il gomitolo di filo da srotolare perché gli indicasse la strada del ritorno. Per un approdondimento leggi Il mito del Minotauro.

Dopo aver ucciso il Minotauro ed essere uscito dal labirinto, grazie al celebre stratagemma del gomitolo, i due fuggirono insieme.

Arrivati sull’isola di Nasso, Teseo abbandonò Arianna adormentata sulla riva del mare.

Al suo risveglio, la ragazza iniziò a disperarsi.

Poco dopo giunse sull’isola di Nasso Bacco, il greco Dioniso. Dioniso la incoraggiò a raccontargli le sue pene.

Quando Arianna finì di raccontare, Dioniso si fece riconoscere come dio, le pose sui capelli la corona gemmata e le chiese se voleva essere sua sposa.

La ragazza accettò ed ecco apparire improvvisamente un carro d’oro. Dioniso e Arianna vi salirono e il carro iniziò la sua ascesa verso il cielo per portarli sul Monte Olimpo.

E Teseo? Teseo continuò il suo viaggio verso Atene, dove suo padre Egeo lo aspettava con ansia. Finalmente, un giorno, vide arrivare la nave di suo figlio. Teseo però si era dimenticato di sostituire le vele nere, da lutto, con le vele bianche. Allora Egeo, credendo che il figlio fosse morto, pazzo di dolore, si gettò tra le onde del mare (che da lui prese il nome) e annegò.

Teseo, invece, al suo arrivo fu proclamato re e festeggiato dai cittadini ateniesi come un eroe e un salvatore della patria, perché aveva ucciso il Minotauro.

Dal mito di Bacco e Arianna Lorenzo il Magnifico trasse ispirazione per il suo componimento Il Trionfo di Bacco e Arianna.