Don Rodrigo colpito dalla peste riassunto

2716
Don Rodrigo colpito dalla peste riassunto

Don Rodrigo colpito dalla peste è tra gli episodi del capitolo 33 dei Promessi Sposi.

Milano, già colpita dalla carestia e dalla miseria, è sconvolta dal flagello della peste. Anche don Rodrigo è colpito dalla peste.

Una sera d’agosto a Milano, don Rodrigo torna a casa da una festa, durante la quale ha suscitato l’ilarità dei presenti con un elogio funebre del conte Attilio, suo cugino, morto due giorni prima. Avverte uno strano malessere. Il Griso, uno dei pochi bravi rimasti ancora vivi, lo accompagna nella stanza da letto, ma già sospetta la verità: don Rodrigo ha la peste.

Don Rodrigo congeda il bravo; gli incubi agitano il suo sonno. Sogna padre Cristoforo che gli rivolge un gesto di minaccia, come aveva fatto nel loro incontro al suo palazzotto (capitolo 6).

Il signorotto si sveglia atterrito, traffitto da un dolore sotto l’ascella: guarda e scopre un orribile bubbone. Chiama il Griso e gli chiede di far venire segretamente un medico. Il Griso invece vi conduce due monatti. Costoro vincono le resistenze del malato ormai esausto e stremato. Lo trascineranno al lazzaretto, dove morirà.

Il bravo divide con i monatti i denari del padrone, ma, frugando avidamente, compie l’imprudenza di toccarne i panni infetti. Anche lui è quindi contagiato dalla peste.

Il giorno dopo, mentre sta gozzovigliando in una bettola, le forze gli vengono meno e cade privo di sensi. Sopraggiungono i monatti, che lo spogliano di quel che ha addosso e lo buttano sul carro per portarlo al lazzaretto dove arriverà morto.

Per il riassunto dettagliato, l’analisi dei personaggi e il commento del capitolo 33 dei Promessi Sposi leggi qui.

Ti potrebbero interessare anche:

Alessandro Manzoni – vita e opere

Dal Fermo e Lucia ai Promessi Sposi del 1827 e del 1840

I Promessi Sposi guida alla lettura

I Promessi Sposi riassunto breve di tutti i capitoli