Forza risultante: i vari casi

La forza risultante (R) è la forza che si ottiene dalla combinazione delle singole forze. Le singole forze sono dette forze componenti.

1° caso: applico forze con stessa direzione e stesso verso

È il caso, ad esempio, di un’auto spinta da due persone.

Forza risultante: i vari casi

In questo caso la forza risultante (R) è una forza che ha la stessa direzione e lo stesso verso delle forze componenti e un’intensità pari alla somma delle intensità di ciascuna forza componente.

 

2° caso: applico forze con stessa direzione ma verso opposto

È il caso, ad esempio, di ragazzi che giocano al tiro alla fune.

Forza risultante: i vari casi

In questo caso la forza risultante (R) è una forza che ha la stessa direzione e verso della componente maggiore e un’intensità pari alla differenza delle intensità delle forze componenti.

 

3° caso: applico forze con direzione e verso diversi

È il caso, ad esempio, di persone che spostano una cassa tirandola con delle funi.

Forza risultante: i vari casi

In questo caso la forza risultante è data in direzione, verso e intensità dalla diagonale del parallelogramma che ha per lati le due forze componenti.

Ti potrebbe interessare anche:

Forza in fisica: definizione, esempi, caratteristiche, misura