Giurisdizionalismo definizione e caratteri

296
giurisdizionalismo

Giurisdizionalismo è la dottrina politica che si sviluppa tra il Seicento e il Settecento nei Paesi cattolici europei. Sostiene la separazione tra il potere dello Stato e quello della Chiesa, con la preminenza del potere laico rispetto a quello curiale ecclesiastico.

L’ambito di competenza dell’autorità ecclesiastica doveva restare limitato al campo religioso e dogmatico, mentre ogni altro aspetto della vita della Chiesa doveva essere subordinato agli interessi e all’autorità dello Stato.

Il Giurisdizionalismo influenza l’opera dei sovrani illuminati, che aboliscono i principali privilegi ecclesiastici e limitano il potere della Chiesa al campo spirituale. Si concretizzò in provvedimenti quali la tassazione delle terre ecclesiastiche; la confisca di beni a enti religiosi e conventi; la soggezione dei membri della Chiesa ai tribunali civili.

La politica giurisdizionalista proseguirà nell’Ottocento anche nei Paesi in cui la Chiesa ha ancora grandi poteri, come il Regno di Sardegna e, dal 1861, il Regno d’Italia.