Il Sole: struttura
Il Sole: struttura

Il Sole è la stella madre del Sistema Solare. Ha avuto origine circa 5 miliardi di anni fa. È una stella gialla di media grandezza. La colorazione gialla è causata dalla sua temperatura superficiale di 5000/6000°C; mentre la temperatura interna è di circa 20 milioni di °C.

Dista dalla Terra circa 150 milioni di chilometri. Infatti, poiché la Terra ruota attorno al Sole descrivendo un’orbita ellittica di cui il Sole occupa uno dei due fuochi, la distanza Terra-Sole non è sempre la stessa: nel punto in cui la Terra è più vicina al Sole (perielio) la distanza è di 147 milioni di chilometri; mentre nel punto in cui la Terra è più distante dal Sole (afelio), la distanza è di 152 chilometri.

È costituito per il 75% da idrogeno, per il 20% da elio, per il restante 5% da ossigeno, carbonio e azoto.

Come tutte le altre stelle, emette energia sotto forma di luce e di calore. La luce e il calore regolano la vita delle piante (e quindi la fotosintesi clorofilliana), degli animali e dell’uomo: perciò senza la luce e il calore del Sole la vita sulla Terra non sarebbe possibile.

La struttura interna del Sole

L’interno è formato da:

il nucleo, la parte più interna. Nel nucleo avvengono le reazioni di fusione termonucleare: i nuclei di idrogeno si fondono a formare nuclei di elio, liberando enormi quantità di energia che si presenta sottoforma di luce e di calore;

la fotosfera, la zona visibile a occhio nudo. È spessa circa 500 km e la sua temperatura è di quasi 6000 °C. In essa sono visibili le macchie solari, cioè piccole aree scure depresse. Lo studio delle macchie solari ha permesso di calcolare il periodo di rotazione del Sole attorno al proprio asse (rotazione siderale) che è in media di 25,4 giorni;

l’atmosfera solare, esterna alla fotosfera; è distinta a sua volta in due strati: la cromosfera (un involucro di gas incandescenti che avvolge la fotosfera) e la corona solare (un involucro di gas ionizzati).