interiezione o esclamazione

Interiezione o esclamazione analisi grammaticale: come procedo?

Indicherai, innanzitutto, se ti trovi davanti a un’interiezione o ad una locuzione esclamativa; poi, trattandosi di interiezione, preciserai se è semplice, composta o impropria, e se esprime meraviglia, dolore, collera ecc…

Procediamo con ordine:

Cosa sono le interiezioni o esclamazioni?

Le interiezioni o esclamazioni sono quelle parti invariabili del discorso che esprimono – il più delle volte in forma di grido improvviso – sentimenti di meraviglia, collera, dolore, allegrezza, ecc.

Come si distinguono le interiezioni o esclamazioni?

Le interiezioni o esclamazioni si distinguono in.

  • interiezioni semplici se sono costituite da un’unica parola: oh!, ah!, eh!, mah!, puah!
  • interiezioni composte se sono costituite da un’unica parola composta: suvvia! ohimé! ahimé! orsù! ecc.
  • interiezioni improprie se sono costituite da nomi, aggettivi, avverbi, adoperati in funzione di interiezione: maledizione! misericordia! bravo!

Cosa sono le locuzioni esclamative?

Le locuzioni esclamative sono quei gruppi di parole che vengono adoperati in funzione di vere e proprie esclamazioni: per carità!; per amor del cielo!; al ladro!; che meraviglia!