L'infinito di Leopardi

L'infinito, dai Canti di Giacomo Leopardi
L'infinito di Leopardi: introduzione
Il poeta è solo, su una collinetta nei pressi di Recanati. Una siepe gli impedisce la vista di gran parte dell'orizzonte, ma proprio questo ostacolo materiale favorisce in lui un'immaginazione che trascende il reale e lo fa spaziare nell'immensità, facendogli conseguire la visione interiore dell'infinito spaziale, in cui il suo animo si smarrisce non senza provare un...

Caro amico di Studia Rapido, per continuare la lettura di questo articolo, registrati con la tua email.

REGISTRATI

Se sei già registrato inserisci la tua email e password qui sotto.

Grazie e buona lettura!