riproduzione-sessuata

La riproduzione sessuata è tipica della maggior parte degli organismi pluricellulari (organismi viventi composti da più cellule), quali rettili, anfibi, pesci, uccelli e mammiferi (uomo compreso). In questo tipo di riproduzione è necessaria l’unione di due specifiche cellule, i gameti. I gameti sono prodotti mediante il processo di meiosi.

Negli animali il gamete femminile è la cellula uovo e il gamete maschile è lo spermatozoo. Il processo di unione dello spermatozoo con la cellula uovo si chiama fecondazione. Quando i gameti dei due genitori si uniscono, si crea una nuova cellula (lo zigote), che conterrà metà del DNA proveniente dalla madre e metà proveniente dal padre. Da questa cellula (lo zigote) si svilupperà un individuo che assomiglierà ai genitori, ma sarà diverso da tutti e due.

Generalmente i gameti sono generati da individui diversi (maschio e femmina). In alcune specie però lo stesso individuo produce sia il gamete maschile sia il gamete femminile. Questi organismi sono detti ermafroditi. In genere si assiste alla fecondazone «incrociata». I lombrichi, ad esempio, si accoppiano e si fecondano a vicenda. In rari casi, come nella tenia, il gamete maschile feconda il gamete femminile prodotto dallo stesso individuo (autofecondazione).

Riproduzione sessuata e asessuata differenze

La principale differenza tra riproduzione sessuata e riproduzione asessuata è che mentre nella riproduzione asessuata la prole è geneticamente identica al genitore, in quella sessuata i figli sono individui geneticamente diversi dai genitori, pur avendo ereditato caratteristiche da entrambi. Ne consegue che nella riproduzione sessuata i figli, pur somigliando ai genitori in maniera più o meno marcata, non sono mai identici a loro.

La possibilità di “mescolare” il materiale genetico di due individui consente di originare una varietà dei caratteri che la riproduzione asessuata non permette.

Molti organismi si riproducono utilizzando un solo tipo di riproduzione ma esistono esseri viventi che alternano nel loro ciclo vitale la riproduzione sessuata a quella asessuata.