Similitudine e metafora differenza ed esempi

3415
similitudine e metafora

Similitudine e metafora sono figure retoriche basate sull’accostamento di due termini che presentano aspetti simili.

Similitudini esempi

Quel ragazzo è astuto come una volpe → similitudine

I tuoi capelli sono lucenti come l’oro → similitudine

Maria è bella come una rosa → similitudine

Esempi di metafora

Quel ragazzo è una volpe → metafora

I tuoi capelli sono oro (o anche: d’oro) → metafora

Maria è una rosa → metafora

Metafora significato

Nella metafora l’accostamento avviene direttamente. Come si vede dagli esempi, la metafora è un’espressione più sintetica rispetto alla similitudine, è perciò anche detta “similitudine abbreviata”.

La lingua quotidiana è ricca di espressioni metaforiche, costruite con:

il verbo essere unito a un nome → quel ragazzo è un fulmine;

con un soggetto e un verbo → i pensieri volano;

sostantivo e complemento di specificazione → un mare di lacrime;

sostantivo accompagnato da attributo → una bellezza sfiorita.

Similitudine significato

Nella similitudine l’accostamento avviene mediante parole che fungono da raccordo (come, quale, così… come, tanto… quanto).

Anche la figura retorica della similitudine è largamente utilizzata nel linguaggio comune, ad esempio:

bianco come la neve;

puro come un giglio;

brutto come la morte;

chiaro come il sole;

rosso come il fuoco;

forte come un leone;

astuto come la volpe.

 

Similitudine e metafora sono molto usate in poesia.

 

Ti potrebbe interessare anche:

Figure retoriche di suono, ordine e significato