Apparato tegumentario: cosa comprende e funzioni

L’apparato tegumentario è l’apparato di rivestimento del corpo umano.

Apparato tegumentario: cosa comprende

È formato:

A) dalla pelle o cute;

B) dagli annessi cutanei (i peli, le unghie e le ghiandole cutanee).

A) La pelle o cute

La pelle è formata da tre strati:

  • l’epidermide;
  • il derma;
  • l’ipoderma o sottocutaneo.

L’epidermide

  • è lo strato più esterno;
  • protegge dai microbi e dai batteri;
  • è costituita dallo strato corneo, formato da cellule morte continuamente eliminate e sostituite da altre che si formano nello strato germinativo.

Il derma

  • è uno strato di tessuto connettivo;
  • racchiude i vasi sanguigni che portano alla pelle le sostanze nutritive;
  • dona alla pelle resistenza ed elasticità.

L’ipoderma

Situato sotto il derma, è un tessuto adiposo che ammortizza i colpi a cui la pelle è sottoposta.

B) Gli annessi cutanei

  • i peli sono strutture filiformi ricche di cheratina distribuite su quasi tutto il corpo e impiantate nel follicolo pilifero, che termina con il bulbo, la parte viva del pelo responsabile della sua crescita;
  • le unghie sono formazioni laminari cornee che si originano dall’epidermide;
  • le ghiandole cutanee (esocrine) sono le ghiandole sebacee, sudoripare e mammarie.

 

Apparato tegumentario: quali funzioni svolge la pelle

Funzione protettiva

  • mediante il sebo, la pelle protegge il corpo dall’umidità;
  • La pelle, mediante la melanina, difende il corpo dai raggi ultravioletti del Sole;
  • mediante la cheratina, impedisce l’azione di agenti chimici pericolosi;
  • se non presenta lesioni, la pelle impedisce inoltre a batteri, funghi e protozoi di penetrare all’interno dell’organismo.

Funzione escretrice

La pelle, attraverso il sudore, elimina una certa quantità di rifiuti organici e inorganici inutili o dannosi per l’organismo.

Funzione di scambio

La pelle assorbe piccole quantità di ossigeno ed elimina anidride carbonica e acqua sotto forma di vapore.

Funzione sensoriale

Attraverso i recettori sensoriali la pelle riceve e trasmette stimoli di varia natura, come quelli termici, tattili, dolorifici ecc., importanti per la vita di relazione.

Funzione termoregolatrice

La pelle attraverso le ghiandole cutanee e i vasi sanguigni mantiene costante la temperatura corporea.

Se c’è bisogno di calore i vasi sanguigni si contraggono (vasocostrizione), in modo da ridurre l’afflusso sanguigno e, di conseguenza, la quantità di calore dispersa verso l’esterno; se invece è necessario abbassare la temperatura, i vasi sanguigni si dilatano (vasodilatazione) e il flusso sanguigno, aumentando, disperde una maggiore quantità di calore.