Il bradisismo in Italia
Tempio di Serapide, Pozzuoli (Campania)

Cos’è il bradisismo: spiegato semplice osservando alcuni esempi di questo fenomeno in Italia.

Cos’è il bradisismo?

Il bradisismo consiste in un continuo e periodico innalzamento e abbassamento del suolo rispetto al livello del mare. Avviene in maniera lentissima e impercettibile. Il suo effetto è infatti visibile solo in tempi abbastanza lunghi e soprattutto lungo le coste, dove il mare rappresenta un livello di riferimento ben preciso.

Il bradisismo è quindi una manifestazione della costante trasformazione della crosta terrestre.

Osserviamo alcuni esempi di questo fenomeno in Italia.

Il bradisismo in Italia

Il tempio di Serapide

Tempio di Serapide, esempio di bradisismo in Italia
Tempio di Serapide, Pozzuoli (Campania)

Un esempio lo troviamo a Pozzuoli, in Campania. Qui troviamo il cosiddetto “Tempio di Serapide”. In realtà è un antico mercato romano: il nome con cui oggi è conosciuto è dovuto al fatto che nell’area, durante degli scavi a metà del Settecento, fu ritrovata una statua del dio Serapis. Fu costruito sulla terra emersa ma ormai si trova con il pavimento sott’acqua.

Le sue colonne risultano erose da organismi marini, segno che è rimasto per un lungo periodo di tempo completamente sommerso.

Il fenomeno si pensa abbia avuto origine circa 1000 anni fa e l’ultimo episodio di sollevamento risale al 1984.

La grotta del Bue Marino

Grotta del Bue Marino, Nuoro (Sardegna)
Grotta del Bue Marino, Nuoro (Sardegna)

La grotta del Bue Marino, in provincia di Nuoro, si è formata sopra il livello del mare, ma successivamente ha subito un abbassamento e il mare è penetrato al suo interno. Oggi è completamente invasa dall’acqua.

La grotta azzurra di Capri

La Grotta Azzurra di Capri
La Grotta Azzurra di Capri

La famosa grotta Azzurra di Capri è stata scavata nella roccia dall’azione delle acque piovane e del vento. In seguito l’isola di Capri si è abbassata e la grotta, che, all’origine era sopra il livello del mare, è venuta a contatto con il mare.

Fino a qualche secolo fa si poteva visitare la grotta stando in piedi sulla barca, oggi invece è necessario chinarsi: ciò significa che l’abbassamento dell’isola continua.