Il calore e la temperatura sono due grandezze diverse

Calore e temperatura sono spesso usati come sinonimi, in realtà sono due grandezze fisiche ben distinte.

Il calore è una forma di energia (energia termica) che fluisce da un corpo più caldo verso un corpo più freddo, ed è la causa della variazione di temperatura.

Infatti quando un corpo riceve calore si scalda e di conseguenza la sua temperatura aumenta; al contrario un corpo quando perde calore si raffredda e perciò la sua temperatura diminuisce.

L’unità di misura del calore è il joule (J), ma in chimica si fa uso frequente della caloria (cal), definita come la quantità di calore necessaria per innalzare la temperatura di 1 g di acqua distillata da 14,5 °C a 15,5 °C, alla pressione di 1 atm.

Poiché la caloria è un’unità di misura molto piccola, spesso si utilizza un suo sottomultiplo, la chilocaloria (kcal), equivalente a 1000 calorie. La caloria a sua volta corrisponde a 4,184 J.

Quindi:

1 kcal = 1000 cal

1 cal = 4, 184 J

1 kcal = 4184 J

Lo strumento utilizzato per misurare la quantità di calore è il calorimetro.

La temperatura misura “quanto è caldo o freddo” un corpo. La misura è effettuata attraverso uno specifico strumento, il termometro; la scala termometrica permette di leggere il valore della temperatura.

Le principali scale termometriche sono tre: la scala Celsius, la scala Fahrenheit, e, infine, quella Kelvin. Per un approfondimento leggi La temperatura e le scale termometriche.