Home Riassunti Epica e mitologia La storia di Davide e Betsabea riassunto

La storia di Davide e Betsabea riassunto

Betsabea

Betsabea, secondo la narrazione biblica, era la bellissima moglie di Uria, un ufficiale ittita, mercenario e servo fedele di Davide, secondo re d’Israele, durante la prima metà del X secolo a.C.

La storia di Davide e Betsabea

La storia di Davide e Betsabea è narrata nella Bibbia, nel secondo Libro di Samuele.

Davide, re d’Israele, dalla terrazza del suo palazzo di Gerusalemme vede la bellissima Betsabea nuda mentre fa il bagno. Preso dal forte desiderio, è deciso che l’avrà a tutti i costi.  Approfitta allora del suo potere di re e commette adulterio con lei.

Betsabea rimane incinta; Davide fa richiamare dal fronte il legittimo marito e cerca di persuadere il suo fido soldato Uria l’hittita a unirsi a sua moglie, perché il bambino passi per suo. Lo fa anche ubriacare, ma niente distoglie il soldato dal suo dovere di onorare una tradizione che non consente a un soldato di giacere con la propria moglie mentre i suoi compagni al fronte muoiono.

Davide quindi comanda a Uria l’ittita di andare in guerra a combattere in prima linea.

Alla morte di quest’ultimo, Davide sposa Betsabea, ma il Signore, per punirlo del male commesso, fa morire il figlio che ha concepito con la donna.

Nel tempo la donna darà a re Davide altri figli, tra i quali il celebre Salomone, figlio prediletto di Davide e suo successore al trono.