La fonte delle delizie Nave nave moe di Paul Gauguin
Paul Gauguin, La fonte delle delizie (Nave nave moe), 1894, olio su tela, San Pietroburgo, Ermitage

Paul GauguinLa fonte delle delizie Nave nave moe, 1894, olio su tela, San Pietroburgo, Ermitage

Paul Gauguin parte da Tahiti nell’aprile del 1893 e tre mesi dopo sbarca a Marsiglia, più povero e malato di quando era partito. Ha con sé molti disegni, di cui si serve per eseguire opere a soggetto tahitiano anche a Parigi.

Gli elementi del dipinto La fonte delle delizie Nave nave moe sono quelli delle composizioni polinesiane: sullo sfondo il grande albero di mango e, a destra, la danza rituale davanti alle statue delle dee Hina e Fatou.

Nelle quattro donne Paul Gauguin ha rappresentato vari significati simbolici, non sempre chiari. Forse le due donne in primo piano rappresentano la vita contemplativa (la fanciulla addormentata con l’aureola) e la vita attiva (la fanciulla con il frutto).

Anche in questo dipinto il paesaggio è semplificato in colori puri, irreali, che suggestioneranno i pittori che si dedicheranno all’arte astratta.