Sensore a ultrasuoni
Sensore a ultrasuoni

Il sensore a ultrasuoni è un dispositivo elettronico che permette di misurare le distanze tramite la tecnologia ultrasuoni.

Cosa sono gli ultrasuoni

Gli ultrasuoni sono onde sonore che hanno frequenze superiori a quelle udibili dall’orecchio umano, ovvero oltre i 20 kHz. Le onde sonore, come tutte le onde, hanno la capacità di rimbalzare, ovvero di cambiare direzione e verso quando incontrano un ostacolo o una superficie.

Riflessione di un onda sonora
Riflessione di un onda sonora

Come funziona un sensore a ultrasuoni

Come funziona un sensore a ultrasuono
Come funziona un sensore a ultrasuono

Il sensore a ultrasuoni sfrutta la rilfessione delle onde sonore per misurare lo spazio che intercorre tra il sensore stesso e un qualsiasi oggetto posto di fronte a lui.

Il dispositivo emette un impulso sonoro e rileva quello di ritorno, dopo che l’onda ha incontrato l’oggetto: in pratica, misura il tempo impiegato dall’impulso sonoro a colpire l’oggetto e ritornare indietro. La misura è data dal rapporto tra questo tempo e la velocità del suono che è di 331 m/s. Tutto questo, infatti, avviene in tempi rapidissimi.

Come i robot utilizzano i sensori a ultrasuoni

I robot utilizzano i sensori a ultrasuoni per “vedere” cosa hanno intorno. Un robot che si muove può, con questi dispositivi, rilevare ostacoli, oggetti e anche la forma dell’ambiente in cui si muove, evitando così di sbattere o rimanere incastrato.

Il sensore a ultrasuoni può essere programmato utilizzando una scheda Arduino.

Ci sono tanti altri utilizzi di questi sensori, ad esempio i rilevatori di parcheggio delle automobili e gli antifurto.