duomo di colonia

Le reliquie dei Re Magi sono conservate nel grandioso Duomo di Colonia in stile gotico, dedicato ai santi Pietro e Maria. Sono state portate da Milano dall’imperatore Federico Barbarossa e consegnate all’arcivescovo di Colonia Rainald von Dassel nel 1164.

La prima pietra venne posata il 15 agosto 1248 prendendo a esempio modelli francesi (l’Abbazia di Saint-Denis, la Cattedrale di Notre-Dame a Parigi, la Cattedrale di Reims), come provano l’ampiezza delle finestre vetrate e la presenza del triforio. Lo sviluppo in altezza, che supera i 43 metri, è ancora maggiore, rispetto ai modelli.
Nel 1322 fu consacrato il coro, ma il cantiere rimase incompiuto: solo agli inizi del XIX secolo furono ritorovati i progetti originali, e il Duomo di Colonia venne completato tra il 1842 e il 1880.

Il Duomo di Colonia dal 1880 al 1884 è stato l’edificio più alto del mondo, e cioè fino al completamento del Washington Monument, l’obelisco in marmo eretto a Washington D.C. per commemorare George Washington, padre fondatore e primo presidente degli Stati Uniti d’America.

Con le sue torri cuspidate di ben 157 metri di altezza, il Duomo di Colonia è la seconda chiesa più alta della Germania, dopo il Duomo di Ulma, e la terza più alta al mondo. Ha invece tuttora il primato della più grande facciata del mondo per un edificio religioso.

duomo di colonia
Duomo di Colonia, veduta del coro

Il Duomo di Colonia possiede 12 campane; la più grande è la Campana di San Pietro: pesa 24 tonnellate ed è la più grande del mondo tra quelle che possono ruotare completamente.

All’interno del Duomo, dietro l’altare principale è situata l’Arca dei Re Magi, in legno e argento dorato, pesante 300 kg, alta più di un metro e mezzo, lunga più di due metri: è il più grande sarcofago del mondo. Contiene le reliquie dei Magi, trafugate da Federico I Barbarossa dalla Basilica di Sant’Eustorgio a Milano.

duomo di colonia
La teca con le reliquie dei Re Magi