Piccole donne il libro di Louisa Mary Alcott

Riassunto del libro Piccole donne e Piccole donne crescono, di Louisa Mary Alcott.

Piccole donne (titolo originale “Little Women”) è il romanzo più famoso di Louisa Mary Alcott. È stato pubblicato per la prima volta in America in due volumi: il primo, Piccole donne, nel 1868 e il secondo, Piccole donne crescono, nel 1869. Nel 1880 le due parti sono state riunite in un unico libro.

Attualmente in commercio si trova sia la versione unica del romanzo sia la suddivisione in due parti: Piccole donne e Piccole donne crescono.

Il libro Piccole donne – presentazione

Protagoniste indiscusse sono le quattro sorelle March: Meg, che fa l’istitutrice di quattro bambini scatenati; Jo, irrequieta e anticonformista, divoratrice di libri e scrittrice di racconti; Beth, appassionata di musica e, infine, Amy, appassionata di pittura e sempre preoccupata per la propria bellezza. La storia è ambientata a Concord (Massachusetts) durante la guerra di secessione americana.

Le inseparabili sorelle March vivono con la madre e la domestica, mentre il padre è al fronte a combattere.

Il libro Piccole donne copre l’arco narrativo di un anno: inizia a Natale e finisce a Natale dell’anno dopo.

Il libro Piccole donne – riassunto

La mattina di Natale le quattro sorelle March decidono di rinunciare alla loro colazione per donarla alla famiglia Hummel, che è molto povera. Il signor Laurence, il loro ricco e burbero vicino di casa, colpito da questo generoso gesto, invia loro il pranzo di Natale.

Durante la festa di Capodanno, in casa di Sally Gardiner, un’amica di Meg, Jo conosce Laurie, il nipote del signor Laurence, e diventano amici.

Pian piano i Laurence e i March cominciano a frequentarsi sempre più assiduamente. Il signor Laurence ammira molto le quattro sorelle March, in particolare si affeziona alla piccola Beth, a cui regala il pianoforte.

Un giorno giunge inaspettato un telegramma che informa la signora March e le quattro figlie che il signor March è stato ferito. La signora March vuole partire per andare ad assistere il marito, ma non ha il denaro sufficiente per pagarsi il viaggio. Jo, allora, vende i suoi lunghissimi e bellissimi capelli e consegna il denaro alla madre.

Durante l’assenza della mamma, Beth si ammala di scarlattina. Ha contratto la malattia mentre assisteva i figli degli Hummel. Beth guarisce, ma la sua salute è seriamente compromessa.

Negli ultimi capitoli: Meg si innamora del signor Brooke, il tutore di Laurie, che le chiede di sposarlo e la ragazza accetta; il giorno di Natale, a un anno esatto dall’inizio del libro Piccole donne, il signor March ritorna dalla guerra. Si conclude così la prima parte del romanzo.

Piccole donne crescono

Il libro Piccole donne crescono si apre, con un salto temporale di tre anni, con il matrimonio di Meg, la maggiore delle sorelle March, con John Brooke, il tutore di Laurie. La coppia avrà due gemelli.

Poco dopo il matrimonio di Meg, Jo, la secondogenita, parte per New York, per realizzare il suo sogno: diventare una scrittrice. Nel frattempo per mantenersi s’impiega come bambinaia delle figlie della signora Kirke. Si innamora, contraccambiata, del maestro delle bambine, il professore tedesco Friedrich Bhaer.

Beth, che nella prima parte del libro si era ammalata di scarlattina senza mai riprendersi completamente, muore.

Amy parte con l’anziana e ricca zia per un tour in Europa. A Parigi, Amy incontra Laurie. Questi si era allontanato da casa dopo che Jo aveva rifiutato la sua proposta di matrimonio. Iniziano a frequentarsi, s’innamorano e si sposano. Anche Jo si sposerà, con il professore Bhaer.