Cos'è una Repubblica, differenza tra repubblica parlamentare e repubblica presidenziale
Cos'è una Repubblica, differenza tra repubblica parlamentare e repubblica presidenziale

Il termine Repubblica corrisponde alla parola latina res publica. Per i Romani res publica significava letteralmente “cosa di tutti” o “cosa comune” e indicava lo Stato, inteso come la comunità dei cittadini.

Fare parte della comunità dei cittadini, cioè del popolo, per i Romani significava essenzialmente due cose:

  • condividere delle regole;
  • avere come obiettivo l’interesse collettivo, l’utilità di tutti, che veniva prima degli interessi dei singoli.

La Res publica non era quindi una idea astratta, ma una “cosa” concreta, fatta di persone in carne e ossa e di norme che ne regolavano la vita e i rapporti reciproci.

Nel linguaggio odierno, la Repubblica è una forma di Stato in cui il Capo dello Stato, cioè il Presidente, è nominato attraverso elezioni.

Repubblica presidenziale

Nella Repubblica presidenziale il Presidente è il Capo dello Stato; è eletto dal popolo, ed è anche il Capo del Governo.

Il Presidente non ha bisogno della fiducia del Parlamento per governare; nomina e revoca, secondo la propria volontà, i ministri, che sono responsabili unicamente verso di lui; propone le leggi e risponde del suo operato ai membri del Parlamento.

Sono Repubbliche presidenziali la Francia, la Russia e gli Stati Uniti.

Repubblica parlamentare

Nella Repubblica parlamentare il Presidente è il Capo dello Stato ma non è il Capo del Governo.

Il presidente è eletto dal Parlamento e i ministri, pur essendo da lui nominati, sono essenzialmente responsabili di fronte al Parlamento.

L’Italia è una repubblica parlamentare.

Differenza tra Repubblica e Monarchia

La Repubblica si contrappone alla Monarchia, dove il Capo dello Stato, o re, diviene tale per successione ereditaria.