Settori economici: primario, secondario, terziario

513
settori economici

Settori economici: primario, secondario e terziario spiegato in modo semplice e veloce con una sintesi.

Che cos’è l’economia?

L’economia è l’insieme delle attività lavorative e delle risorse naturali che servono per soddisfare i bisogni delle persone.

Quali sono i settori economici?

L’economia è divisa in tre settori in base al tipo di attività e al lavoro svolto: il settore primario, settore secondario e, infine, il settore terziario.

Cos’è il settore primario?

Il settore primario è detto così perché si è sviluppato storicamente per primo e perché si occupa di raccogliere le risorse naturali e di trasformarle in materie prime, che sono di primaria importanza.

Il settore primario comprende: agricoltura, allevamento, pesca, acquacoltura (cioè coltivazione di alghe e allevamento di pesci, crostacei e molluschi in grandi vasche o nelle acque di mari, fiumi e laghi); attività forestale, attività estrattive.

Le attività estrattive estraggono dal suolo, dal sottosuolo e dai fondali marini alcune importanti materie prime: i materiali da costruzione (sabbia, ghiaia, marmo, porfido); i metalli (ferro, rame, zinco, alluminio, piombo, oro…); infine, le fonti primarie di energia (carbone, petrolio, gas naturale, uranio).

Prima dell’industrializzazione, il settore primario era, tra i tre settori economici, quello che impegnava la maggior parte della popolazione e da esso dipendeva la sopravvivenza.

Cos’è il settore secondario?

Il settore secondario è detto così perchè si è sviluppato dopo il settore primario; comprende tutte le attività e i lavori che servono per trasformare le materie prime in prodotti finiti e comprende l’artigianato, l’industria e l’edilizia.

Cosa comprende il settore terziario?

Il settore terziario, chiamato anche settore dei servizi, fornisce servizi, cioè attività che soddisfano i bisogni delle persone.

Il settore terziario comprende commercio, trasporti, turismo, attività bancarie e assicurative; i servizi alle persone (cure mediche, insegnamento, difesa giudiziaria, sicurezza, accoglienza turistica ecc.); le attività amministrative (pubbliche e private).