AIDS e HIV: come si trasmette, come si previene

L’AIDS (Acquired immuno-deficiency syndrome = sindrome da immunodeficienza acquisita) è una malattia infettiva causata da un virus, denominato HIV (Human immunodeficiency virus = virus dell’immunodeficienza umana), che colpisce il sistema immunitario provocando la riduzione delle difese dell’organismo fino ad annullarle. Fu il virologo Luc Montagnier a isolare per la prima volta il virus HIV, responsabile dell’AIDS, nel 1983, presso l’Istituto Pasteur di Parigi.

Il virus HIV una volta penetrato nell’organismo può agire in due modi differenti:

  • insediarsi nei linfociti T, ma restare latente: in questo caso l’individuo infettato non presenta alcun sintomo della malattia, diventa però sieropositivo. Il sieropositivo può non ammalarsi di AIDS e restare tale per tutta la vita, ma può trasmettere ugualmente il virus e infettare altre persone;
  • insediarsi nei linfociti T e riprodursi immediatamente al loro interno: in questo caso si liberano nell’organismo un gran numero di virus che andranno a infettare altri linfociti, distruggendo il sistema di difesa immunitario e dando origine alla malattia vera e propria.

Il virus HIV può essere trasmesso quindi sia da chi è ammalato di AIDS sia dai sieropositivi. Vive solo in alcuni liquidi biologici, come sangue, sperma e secrezioni vaginali. Il contagio può avvenire quindi solo attraverso:

  • rapporti sessuali non protetti con soggetti infetti;
  • trasfusioni di sangue o plasma infetti;
  • uso di siringhe, aghi o altri strumenti contaminati da sangue infetto;
  • gravidanza, parto e allattamento al seno, attravero i quali una madre infetta trasmette al figlio il virus.

La malattia non si trasmette invece con baci, abbracci, carezze, strette di mano e nemmeno attraverso la saliva, gli starnuti, le lacrime, il sudore, la tosse: non c’è dunque nessun pericolo nel condividere gli ambienti di vita quotidiana con persone che hanno contratto la malattia, non c’è alcuna ragione per emarginarle.

Attualmente non esistono medicine che guariscono dall’AIDS, ma solo farmaci che possono rallentare il decorso della malattia. È perciò importante prevenire il contagio rispettando alcune semplici regole:

  • non utilizzare siringhe in comune con altri;
  • usare sempre il preservativo nei rapporti sessuali occasionali;
  • in caso di necessità di trasfusioni, fare uso di sangue proveniente esclusivamente da centri trasfusionali autorizzati;
  • assicurarsi che aghi e strumenti usati da manicure, estetisti, barbieri, dentisti ecc. siano sempre perfettamente disinfettati.