Animali invertebrati quali sono e caratteristiche

4479
animali invertebrati

Gli animali invertebrati sono gli animali privi di colonna vertebrale e di scheletro interno. Alcuni hanno il corpo molle, altri hanno delle strutture rigide. Sono tutti eterotermi o “a sangue freddo“, cioè non possono regolare la temperatura del loro corpo che invece dipende da quella dell’ambiente.

Comprendono oltre 950 000 specie. La maggior parte delle specie è di dimensioni ridotte e vive nascosta.

Gli invertebrati sono suddivisi in echinodermi, poriferi o spugne, celenterati, molluschi, anellidi, artropodi.

Echinodermi

Sono animali marini, dal corpo ruvido e spinoso e a simmetria raggiata, cioè il corpo può essere diviso in parti tra loro uguali e speculari. Proprio per questa loro struttura, si muovono molto lentamente e fanno vita sedentaria.
La riproduzione è sessuata, con sessi separati. Sono echinodermi le oloturie o cetrioli di mare, il riccio di mare, le ofiure e la stella marina.

Poriferi o spugne

Sono gli animali invertebrati più semplici. Vivono attaccati alle rocce dei fondali marini o delle acque dolci.

Per molto tempo gli scienziati hanno pensato che fossero dei vegetali.

Il loro corpo è ricoperto di pori, piccoli buchi grazie ai quali respirano e si nutrono assorbendo l’acqua e filtrandola, in modo da trattenerne tutte le particelle nutritive presenti in essa.
Si riproducono sia per via asessuata sia per via sessuata.

Celenterati

Sono animali invertebrati marini come meduse, coralli, anemoni di mare.

Hanno il corpo che assomiglia a un sacco (detto celenteron) con un’apertura. Da questa apertura ingeriscono cibo ed eliminano sostanze di rifiuto. Intorno a quest’apertura ci sono i tentacoli velenosi o urticanti. I celenterati usano i tentacoli per difendersi e per attaccare gli animli di cui si nutrono.
Si riproducono alternativamente per via asessuata e per via sessuata.

Molluschi

Sono animali invertebrati che vivono sia in ambiente acquatico sia in ambiente terrestre; sono caratterizzati da un corpo molle.

Alcuni molluschi, per esempio le cozze, dispongono di una conchiglia esterna divisa in due parti. Altri, per esempio la chiocciola, possiedono solo una conchiglia; altri ancora, per esempio i polpi, le seppie, le lumache e i coralli, non hanno la conchiglia. Possono essere erbivori o carnivori. La riproduzione è sessuata con forme di ermafrodismo.

Anellidi

Sono vermi dal corpo cilindrico; vivono sia in ambiente acquatico sia in ambiente terrestre. Le specie acquatiche respirano con le branchie mentre le specie terrestri attraverso la cute.

Hanno il corpo molle e allungato, formato da tanti anelli. Gli anelli, uniti tra loro, si accorciano e si estendono permettendo all’animale di muoversi.

Sono anellidi i lombrichi e le sanguisughe. Le sanguisughe vivono in acqua. I lombrichi si cibano del terreno e contribuiscono alla formazione dell’humus.

Artropodi

Sono il gruppo più numeroso del regno animale. Hanno in comune tra loro alcune caratteristiche tra cui le zampe articolate, cioè formate da più pezzi, che permettono a questi animali di muoversi velocemente, e uno scheletro esterno, esoscheletro, formato da una sostanza dura, la chitina. Periodicamente, durante la crescita, l’animale lo sostituisce con uno nuovo e più grande (muta).

Sono artropodi gli aracnidi, come i ragni e gli scorpioni; i crostacei, come il gambero e il granchio; gli insetti.

Potrebbe interessarti anche:

Vertebrati e invertebrati caratteristiche fondamentali.