La battaglia del grano nel regime fascista

La battaglia del grano aveva come obiettivo la conquista dell'autosufficienza (autarchia) alimentare.

Mussolini lanciò la cosiddetta «battaglia del grano» nel 1925 con lo scopo di aumentare la produzione di cereali e far cessare le importazioni dall'estero.

Dei 75 milioni di quintali di frumento consumati annualmente dal popolo italiano, ben 25 milioni erano importati dall'estero, determinando un deficit della Bilancia commerciale davvero p...

Caro amico di Studia Rapido, per continuare la lettura di questo articolo, registrati con la tua email.

REGISTRATI

Se sei già registrato inserisci la tua email e password qui sotto.

Grazie e buona lettura!