marte pianeta

Marte è il pianeta più vicino alla Terra. È il quarto pianeta del Sistema Solare, ma è più piccolo della Terra.

La sua superficie è rossa per la presenza di minerali ferrosi sulla superficie, che, con il tempo, a contatto con l’ossigeno e con il vapore acqueo presenti nell’aria, si sono ossidati, diventando rossi.

Il pianeta Marte presenta analogie e differenze con la Terra.

Marte pianeta rosso: analogie con il pianeta Terra

La durata del giorno sul pianeta Marte è quasi la stessa del giorno sulla Terra; anche l’inclinazione dell’asse di rotazione è simile, per cui su Marte si ha un’alternanza di stagioni come le nostre.

Tuttavia, per la maggiore distanza dal Sole e la maggiore durata di un’intera rivoluzione (pari a 687 giorni terrestri), le stagioni sono più fresche e durano quasi il doppio.

Infine, anche intorno a Marte ruotano dei satelliti: Phobos, che ha un diametro massimo di 27 km, e Deimos, il cui diametro è 10 km.

Differenze con il pianeta Terra

Tra i due pianeti però ci sono notevoli differenze, a partire dall’atmosfera, che su Marte è molto rarefatta (la pressione in superficie è circa 1/50 di quella terrestre) ed è formata per il 95% da anidride carbonica, con piccole quantità di azoto, vapore acqueo e ossigeno. La temperatura superficiale di Marte è in media -55°C.

Vita sul pianeta Marte?

Nel 2006 sono stati ritrovati materiali che indicano la probabile persistenza dell’acqua su Marte per miliardi di anni, insieme alla scoperta della presenza di metano nell’atmosfera.

L’acqua infatti è un prerequisito per la vita come noi la conosciamo, e il metano – almeno sulla Terra – è prodotto perlopiù dagli organismi viventi.