Stromboli, l’isola-vulcano in Sicilia

327
stromboli

Stromboli è un’isola-vulcano dell’arcipelago delle Eolie, in Sicilia, nel mar Tirreno. È un vulcano sottomarino abbastanza alto (circa 1000 metri) da emergere in superficie e apparire come un’isola.

Stromboli ha tre crateri attivi da oltre 2000 anni, che manifestano esplosioni, piccole eruzioni di lapilli e nuvole di cenere: fenomeni ripetuti giornalmente, con ritmi molto precisi. Dal suo nome i vulcanologi hanno perfino coniato l’espressione “attività stromboliana” per indicare il fenomeno dell’espulsione, con cadenza ritmica e ininterrotta, di magma incandescente da un vulcano.

Le eruzioni più violente si verificarono nel 1919 e nel 1930. A causarle, probabilmente, furono infiltrazioni di acqua marina nel camino vulcanico: il magma a contatto con l’acqua determinò violente esplosioni accompagnate da violenti terremoti.

Strombolicchio

Poco distante sorge un’altra isoletta, Strombolicchio, formata da un camino vulcanico ora spento, con rapide scogliere a picco sul mare. L’unica costruzione è un faro, alimentato a energia solare.

Questo isolotto è alto circa 50 metri e ha un’età di 200 mila anni.