Gustave Eiffel, Tour Eiffel, 1887-1889
Gustave Eiffel, Tour Eiffel, 1887-1889, ferro e ghisa, altezza originaria 300 m, altezza attuale (compresa l'antenna televisiva) 320 m, Parigi.

La Tour Eiffel, uno dei simboli di Parigi più rappresentativi nel mondo, fu realizzata al solo scopo di celebrare l’Esposizione Universale, tenutasi a Parigi nel 1889, nel centenario della Rivoluzione francese.

I lavori per la realizzazione della Tour Eiffel iniziarono il 26 gennaio del 1887; fu inaugurata il 31 marzo del 1889 e aperta ufficialmente il 6 maggio dello stesso anno, dopo appena due anni, due mesi e cinque giorni di lavori.
Fu progettata dall’ingegnere Gustave Eiffel (Digione, Francia,15 dicembre 1832 – Parigi, 27 dicembre 1923) noto per aver realizzato la struttura interna della Statua della Libertà di New York.

Nota: nel secondo Ottocento, nel campo delle costruzioni, si diffusero nuovi materiali come il ferro, la ghisa, il vetro e il calcestruzzo. Essi consentirono soluzioni e risultati prima impensabili.
Fu introdotto anche il cemento armato, ottenuto annegando nella colata di cemento armature in metallo di rinforzo. Con questi nuovi materiali furono progettati edifici privati e pubblici, sale espositive, stazioni ferroviarie e ponti di grandi funzionalità.

Subito dopo la realizzazione della Tour Eiffel, si levarono aspre critiche. Un gruppo di intellettuali francesi firmò una lettera di protesta, nella quale si definiva l’edificio inutile e mostruoso, e se ne richiedeva la demolizione (ancora oggi non tutti i parigini l’apprezzano).

La Tour Eiffel non ha una precisa funzione, se non quella di dimostrare le possibilità di tenuta che può raggiungere un edificio in ferro, anche di altezze molto elevate. La Tour Eiffel infatti raggiunge i 320 metri di altezza e rimase il più alto edificio del mondo fino al 1930, anno in cui fu completato il Chrysler Building di New York, costruito per ospitare la sede della società automobilistica Chrysler.
La Tour Eiffel si appoggia su quattro piloni, fermati nelle fondazioni di calcestruzzo, che si collegano in alto formando un’unica struttura.

La forma dell’edificio è calcolata per resistere all’azione del vento; la Tour Eiffel non presenta superfici continue, ma una fitta trama di elementi assemblati. Il suo profilo curvilineo si conclude, in alto, in una piattaforma.
L’elemento dominante è la linea, che contribuisce a marcare l’andamento verticale dell’insieme.
Solo due ampie terrazze quadrate interrompono la continuità dei piloni verticali.

La Tour Eiffel è divisa in tre livelli aperti al pubblico, raggiungibili sia per mezzo di due ascensori trasparenti sia salendo i 1665 scalini.
Al terzo livello Gustave Eiffel realizzò un appartamento in cui ricevere gli ospiti: oggi vi si trovano le statue di cera di Eiffel assieme a Thomas Edison e alla figlia Claire durante l’incontro avvenuto in occasione dell’Esposizione Universale del 1889.