Velocità di un corpo in movimento

Velocità di un corpo in movimento: spiegazione semplice di Fisica per scuole medie.

La velocità è un’altra caratteristica del moto. È una grandezza vettoriale (ha cioè una grandezza numerica, detta modulo; un punto di partenza e uno di arrivo, una direzione e un verso).

La velocità di un corpo in movimento è data (quando è costante) dal rapporto fra s lo spazio percorso (in metri o in chilometri) e t il tempo impiegato a percorrerlo (in secondi o in ore).

Indicando con v la velocità, con s lo spazio e con t il tempo, avremo:

velocità = spazio percorso / tempo impiegato a percorrerlo → v = s/t

La velocità quindi:

  • rappresenta lo spazio percorso in una unità di tempo: se ho una velocità di 30 m/s, significa che ogni secondo percorro 30 metri;
  • permette di calcolare lo spazio che posso percorrere in un certo tempo: con una velocità di 50 km/h in 6 ore posso percorrere uno spazio pari a (50×6) km = 300 km;
  • permette di calcolare il tempo impiegato a percorrere un certo spazio: con una velocità di 90 km/h posso percorrere 270 km in (270:90) h = 3 h.

Possiamo riscrivere le tre formule che ci permettono di eseguire i calcoli prima effettuati.

v= s /t;  s = v × t;  t = s / v