Verbi riflessivi: forma propria e improprie

Cosa sono i verbi riflessivi? Cos’è la forma riflessiva propria e impropria? Quali sono le forme riflessive improprie (riflessiva apparente, riflessiva reciproca, riflessiva pronominale)? Qui la spiegazione semplice e completa con esempi grammaticali.

Cosa sono i verbi riflessivi

Il verbo ha forma riflessiva quando l’azione compiuta dal soggetto “si riflette”, cioè ricade sul soggetto stesso. Nella forma riflessiva i verbi sono preceduti da una particella pronominale (mi, ti, si, ci, vi) che ha la funzione di complemento oggetto: si sollevanosollevano se stesse.

Devi ricordare che:

  • solo i verbi transitivi hanno la forma riflessiva;
  • nei tempi composti i verbi riflessivi hanno l’ausiliare essere: io mi sono lavato, io mi sono vestito, loro si sono truccati;
  • nei modi finiti la particella pronominale precede il verbo: io mi lavo; egli si è lavato; essi si vestono;
  • nell’imperativo e nei modi indefiniti (infinito, participio e gerundio) la particella è invece collocata dopo il verbo al quale si unisce: lavati, lavarsi, lavatosi, lavandosi, essendosi lavato ecc.

Forme riflessive improprie

Verbi riflessivi apparenti

Mi compro un orologio → La forma verbale mi compro equivale a compro a me stesso, perché la particella pronominale mi non ha valore di complemento oggetto, ma di complemento di termine. Sei di fronte ad un verbo riflessivo apparente.

Verbi riflessivi reciproci

Voi ragazze vi salutate. Spesso, invece, i ragazzi si picchiano. → In queste due frasi le particelle pronominali vi, si equivalgono a l’un l’altro. Esprimono, cioè, un’azione reciproca. I verbi vi salutate e si picchiano sono detti verbi riflessivi reciproci.

Verbi riflessivi pronominali

In alcuni verbi, tutti verbi intransitivi, come dolersi, accorgersi, vergognarsi, rammaricarsi, pentirsi, ecc. la particella pronominale è parte integrante di essi e non può essere staccata. Tali verbi si dicono di forma pronominale. Hanno sempre come ausilare il verbo essere.

Io mi pento di averlo detto.
Essi si vergognano di tutto.
Tu non ti sei accorto di nulla.