Chi è considerato cittadino italiano?

3045
Chi è considerato cittadino italiano?
Chi è considerato cittadino italiano?

È cittadino italiano, in base alla legge 5 febbraio 1992, n. 91:

  • ogni bambino che nasce in Italia da almeno un genitore italiano;
  • il bambino straniero adottato da genitori italiani;
  • i figli, anche se nati all’estero, di padre e/o madre italiani;
  • i bambini nati sul territorio della Repubblica se entrambi i genitori sono ignoti o apolidi, cioè non hanno la cittadinanza di alcuno Stato.

Potenziali cittadini italiani

Possono poi richiedere la cittadinanza italiana:

  • il coniuge, straniero o apolide, di un cittadino italiano, quando risiede da almeno sei mesi in Italia, oppure dopo tre anni di matrimonio;
  • i figli maggiorenni nati da genitori stranieri, se sono sempre vissuti nel nostro Paese;
  • gli stranieri, che vivono e lavorano legalmente in Italia da almeno dieci anni.

Gli stranieri nati nell’Unione europea possono diventare italiani dopo quattro anni.

La cittadinanza è scritta sulla carta d’identità e sul passaporto.

Gli stranieri che non sono cittadini italiani possono avere un permesso di soggiorno.

Ti potrebbe anche interessare:

Come si acquista la cittadinanza italiana