Dentatura dell'uomo adulto
Dentatura dell'uomo adulto

La dentatura dell’uomo adulto è composta da 32 denti, 16 per ogni arcata. In ogni arcata ci sono: 4 incisivi, 2 canini, 4 premolari, 6 molari.

Dalla dentatura decidua o da latte del bambino alla dentatura dell’uomo

La dentatura dell’uomo adulto è detta permanente e sostituisce definitivamente quella decidua o da latte del bambino, formata da 20 denti.

La dentatura da latte comincia a spuntare verso il sesto mese di vita e si completa al terzo anno circa.

Verso il sesto anno i denti da latte iniziano a cadere e vengono sostituiti da quelli permanenti.

A 12-13 ani la dentatura permanente è quasi completa; in ciascuna arcata manca solo il terzo paio di molari che spuntano verso i 20-30 anni e vengono detti denti del giudizio.

La struttura del dente

I denti sono costituiti dalla dentina o avorio, un particolare tessuto connettivo calcificato giallastro più duro delle ossa; a livello della corona sono rivestiti di smalto.

La radice è formata anch’essa dalla dentina ed è rivestita di cemento, una sostanza ossea meno dura dello smalto.

All’interno di ogni dente c’è una cavità colma di tessuto connettivo molle, la polpa dentaria. La polpa dentaria è ricca di vasi sanguigni e di terminazioni nervose che rendono il dente un organo “vivo” ed estremamente sensibile al dolore.

Nomi dei denti e le loro funzioni

L’uomo ha una dentatura eterodonte, ha cioè denti che differiscono tra loro per la forma della corona e della radice. I denti dell’uomo, infatti, si distinguono in incisivi, canini, premolari e molari, ciascuno con forma e funzione diversa.

Incisivi: sono situati anteriormente; hanno radice unica e corona a forma di scalpello. La loro funzione è di tagliare il cibo.

Canini: si trovano a fianco degli incisivi; hanno radice unica e corona a forma conica. La loro funzione è di strappare e lacerare il cibo.

Premolari: hanno radice unica (solo nel primo paio di premolari superiori è bifida); la corona è di forma cilindroide o irregolarmente cubica ed è provvista di due sporgenze, le cuspidi. La loro funzione è di triturare il cibo.

Molari: sono i denti più voluminosi; hanno radice divisa in due o tre parti e corona provvista di quattro o cinque cuspidi. La loro funzione è di triturare il cibo.