Italo Calvino biografia e opere

7938
Italo Calvino, la vita e le opere
Italo Calvino

Italo Calvino è uno dei principali autori del Neorealismo italiano.

Stai cercando Italo Calvino libri scritti? Ti occorre la biografia Italo Calvino? Continua a leggere e conoscerai la vita, le opere e il pensiero di uno degli scrittori più importanti del Novecento.

Italo Calvino biografia

Italo Calvino nasce a Santiago de Las Vegas, presso l’Avana, nell’isola di Cuba, il 15 ottobre 1923.
Il padre, agronomo, si era recato sull’isola per motivi di lavoro. Ancora bambino Italo Calvino torna in Italia con la famiglia, che si stabilisce a Sanremo; a questa città, alla Liguria e alla sua gente lo scrittore resterà molto legato per tutta la vita e la terra ligure farà da cornice a molte fra le sue prime opere.

Nel 1941 si iscrive alla facoltà di Agraria presso l’Università di Torino, ma nel corso della seconda guerra mondiale abbandona gli studi per partecipare alla Resistenza come partigiano nella divisione Garibaldi, combattendo in duri scontri sulle Alpi Marittime.

Nell’immediato dopoguerra abbandona definitivamente gli studi scientifici e si iscrive alla facoltà di Lettere; si laurea nel 1947.

Assunto dapprima presso la casa editrice Einaudi di Torino, si stabilisce in seguito a Roma, dove entra in contatto con moltissimi esponenti della cultura del tempo. Tra gli anni Cinquanta e Ottanta viaggia molto, in Europa e negli Stati Uniti, prendendo parte alla discussione politica e culturale con articoli e saggi.

Nel 1964 sposa l’interprete argentina Esther Judith Singer e si trasferisce a Parigi, dove rimane per quasi vent’anni. Torna definitivamente in Italia nel 1980 e si stabilisce con la famiglia a Roma. Qui prosegue la sua attività di studioso e di scrittore e la collaborazione con i più importanti quotidiani nazionali e internazionali.

Il 6 settembre 1985 è colpito da ictus. Ricoverato e operato all’ospedale Santa Maria della Scala di Siena, muore in seguito a emorragia cerebrale nella notte fra il 18 e ill 19.

Italo Calvino opere

All’età di ventiquattro anni Italo Calvino pubblica il suo primo romanzo, Il sentiero dei nidi di ragno (1947), in cui la Resistenza è vista attraverso gli occhi di un ragazzino, così come nella raccolta di racconti Ultimo viene il corvo (1949).

Seguono i romanzi allegorici Il visconte dimezzato (1952), Il barone rampante (1957) e Il cavaliere inesistente (1959), poi riuniti nella trilogia I nostri antenati.

Con lucida intelligenza analitica Italo Calvino affronta importanti aspetti della vita sociale del tempo; nascono così La speculazione edilizia (1957), La giornata di uno scrutatore (1963) e Marcovaldo ovvero le stagioni in città (1963), quest’ultimo dai toni più leggeri e umoristici.

Le raccolte di racconti Cosmicomiche (1965) e Ti con zero (1968) e i romanzi Le città invisibili (1972), Il castello dei destini incrociati (1973), Se una notte d’inverno un viaggiatore (1979), Palomar (1983) sono caratterizzati da una scrittura sempre limpida ed elegante e dalla ricerca di strutture narrative innovative e ardite.

Gli anni Ottanta sono quelli della produzione saggistica; ricordiamo in proposito Una pietra sopra (1980), raccolta di scritti sulla letteratura.

La morte lo colse improvvisamente, nel pieno della sua attività di scrittore e di studioso della letteratura e delle sue forme. Furono pubblicati postumi i tre racconti di Sotto il sole giaguaro (1986); i saggi Lezioni americane; Sei proposte per il prossimo millennio (1988), preparate per una serie di conferenze che lo scrittore avrebbe dovuto tenere presso l’Università di Harvard, negli Stati Uniti.